Cerca

Record d'ascolti: share 48,5% Effetto Eli e Belen?

Nella prima serata 14 milioni di spettatori inchiodati davanti alla tv: merito del predicatore Adriano o delle vallette super-sexy?

Record d'ascolti: share 48,5%  Effetto Eli e Belen?

Alla fine Sanremo ha fatto il botto con 14 milioni di spettatori inchiodati davanti alla tv per seguire il Festival. Merito di Celentano? O forse il Molleggiato deve dividere la torta con le due vallette, Belen e Canalis, chiamate in extremis per sostituire la povera Ivanka? Rimarrà un mistero. Però la presenza della coppia femminile, già collaudata l'anno scorso con esiti non proprio esaltanti, ha di certo aiutato a fidelizzare con un pubblico non abituato alle novità. Il Festival non poteva iniziare senza una presenza femminile al fianco del Morandi nazionale. Un Sanremo senza vallette non è il solito Sanremo. Certo va in secondo piano che le donne vengano relegate ad un ruolo di comparse utili solo a sfoggiare la propria bellezza per la goduria degli spettatori (maschi). Ma la tradizione è la tradizione e va rispettata soprattutto quando ci si trova in un Paese dove le cose non cambiano (quasi) mai. La solita Italietta quindi, con Belen e Canalis che si ricorderanno più per i loro abiti succinti che per la loro presenza scenica. Infatti, la recitazione della Canalis durante il monologo di Celentano è da dimenticare e per fortuna (nostra) dura pochi secondi. Belen addirittura entra in scena senza aver nemmeno provato. La sua esibizione offre: uno spottone a Italia's Got Talent e i saluti a casa come vuole la tradizionale commedia all'italiana. Purtroppo ancora niente di nuovo all'orizzonte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pietrafocaia

    15 Febbraio 2012 - 17:05

    Chissà! se i 14 milioni avevano un bisogno impellente di guardare solo le gambe e tette delle valllette....Stasera ne avremo la riprova.....

    Report

    Rispondi

blog