Cerca

Luca e Paolo sotto accusa: troppe parolacce all'Ariston

Festival di Sanremo sboccato. Il primo è stato Francesco Renga preoccupato per la sovraesposizione di Celentano, scivola anche Morandi

Luca e Paolo sotto accusa: troppe parolacce all'Ariston

Sarà ricordato per il monologo di Celentano, per il mal di collo di Ivana, per la sostituzione last minute di Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez. Ma questo Festival è anche il festival delle parolacce dette con disinvoltura, come se fosse normale sentire in prima serata Rai cose tipo "cazzo, belino" e compagnia bella. A rompere gli argini è stato Francesco Renga. Il cantante si lamenta alla Zanzara di Radio 24 : «Direi che non contiamo una beata fava». Ma l'uscita di Renga che pure aveva colpito non è nulla rispetto allo show di Luca e Paolo che mitragliano di battute ad altissimo tasso di parolacce. Idem Rocco Papaleo e Pupo. Una parolaccia scappa anche al compassato Gianni Morandi, cui scappa l'esclamazione volgare quando le finte bombe che introducono Celentano iniziano a cadere sull'Ariston. Non sono sfuggite alle sensibili orecchie dei critici musicali, ma neanche al popolo della rete che si è scatenato contro il linguaggio diciamo così disinvolto che ha caratterizzato la prima serata del Festival.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marypotter

    16 Febbraio 2012 - 08:08

    ...appunto perchè siamo circondati dalla volgarità, non mi sembra necessario adeguare un programma di punta della tv di stato all'ambientaccio che ci circonda...io evito le persone volgari, quindi mi dispiace non poter vedere un programma DI CANZONI perchè è più infarcito di stupidaggini, parolacce, deliri etc, che di musica! Peccato....

    Report

    Rispondi

  • aifide

    15 Febbraio 2012 - 20:08

    Su una musica stupenda anche un testo modesto ha successo: Luca e Paolo l'hanno interpretato con comica dignità. Incomparabilmente meglio del telepredicatore ipocrita......

    Report

    Rispondi

  • Graziella Saieva

    15 Febbraio 2012 - 19:07

    ACCUSARE LUCVA E PAOLO DI VOLGARITA' E' SOLO UNA IPOCRISIA. DI PAROLACCE CE NE SORBIAMO TUTTI I GIORNI DA COMICI E NON SOLO PER RENDERE PIU' BELLO IL LINGUAGGIO. A ME SONO PIACIUTI TANTO E LI SEGUO SEMPRE A CAMERA CAFFE' MI SONO PIACIUTI PIU' DI MORANDI, PIU' DEL PREDICATORE CELENTANO E PIU' DEL FESTIVAL ..............E LE CANZONI? C'ERANO?

    Report

    Rispondi

blog