Cerca

Daicazzo sbanca Sanremo Trionfo dei Soliti Idioti

I due si sono presentati con i loro personaggi più famosi, Ruggero e Gianluca Di Ceglie. Ma le parolacce diventano un caso

Daicazzo sbanca Sanremo  Trionfo dei Soliti Idioti

Secondo intervento dei Soliti idioti sul palco dell'Ariston del Festival di Sanremo. I due si sono presentati con i loro personaggi più famosi: father & son, Ruggero e Gianluca De Ceglie. I soliti idioti hanno inscenato un tentativo di suicidio con Morandi che sale a salvarli, ironizzando su ciò che successe a Pippo Baudo in un Sanremo di molti anni fa. Poi hanno scherzato sulla polemica del posto fisso e il padre ha detto al figlio: "Se vuoi vai al cimitero così il posto fisso non te lo leva nessuno". Francesco Mandelli, nei panni del volgare Ruggero De Ceglie, dopo essersi trattenuto per tutta l'esibizione finalmente grida un "Dai cazzo", e poi accenna alla situazione del Festival commissariato: "Andatevela a prendere nel cucurucucu Sanremo, ahiahiahiahiahi Marano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tau

    16 Febbraio 2012 - 18:06

    Idioti sono coloro che li chiamano questi due nullafacenti. Non fanno ridere e sono volgari. Che schifo

    Report

    Rispondi

  • maurizio52

    16 Febbraio 2012 - 14:02

    e pensare che siamo noi a pagarli.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    16 Febbraio 2012 - 13:01

    Pensare a milioni di italiani incollati alla tv per questo mucchio di " idioti " dovrebbe fare riflettere. Purtroppo pago il canone tv, ancora per poco.

    Report

    Rispondi

blog