Cerca

Da bimbo la fisarmonica, poi non ha più smesso di suonare

Addio a Dalla: Dagli inizi come jazzista fino all'ultimo Sanremo. La lunga carriera del cantautore bolognese. La sua morte lascia tutti senza parole

Da bimbo la fisarmonica, poi non ha più smesso di suonare

Il cantante Bolognese Lucio Dalla è morto per un arresto cardiaco mentre si trovava a Montreux in Svizzera per una serie di concerti. Dalla avrebbe compiuto 69 anni il prossimo 4 marzo. A dare la notizia del decesso il sito internet del quotidiano bolognese, Il Resto del Carlino. Lucio Dalla era nato a Bologna il 4 marzo del 1943. Suo padre era direttore del club di tiro a volo mentre sua madre Iole Melotti fu sarta casalinga. Dopo la morte del padre venne mandato in un collegio dove imparò a suonare la fisarmonica. Tornato a Bologna si appassionò al Jazz. Infatti, il suo primo gruppo fu Rheno Dixieland Band dove Dalla suonava come clarinettista insieme a Pupi Avati. Nel 1960 partecipò con la band al primo festival europeo del Jazz. Successivamente entrò nei Flippers collaborando con Edoardo Vianello. Durante il Cantagiro del 1963, Gino Paoli lo persuase a tentare la carriera da solista. Nel suo esordio al Cantagiro 1964 presentò la canzone "Lei", scritta da Gino Paoli, ma fu un vero fiasco.

Il successo - Lucio Dalla partecipò la prima volta a Sanremo nel 1966 con Quand'ero soldato e Paff....bum!. Alla sua terza partecipazione alla kermesse nel 1971 arrivò terzo con la canzone 4 marzo 1943. Il brano, prima di essere ammesso alla manifestazione, conobbe gli strali della censura, essendo stato intitolato inizialmente Gesù Bambino, titolo giudicato irrispettoso, considerando anche la storia narrata di una ragazza madre, figlia di un ignoto soldato americano. Nel 1975 iniziò la sua collaborazione con De Gregori con il quale nacque un forte sodalizio artistico e umano. In quel periodo arriva il successo con gli album Come è pronfondo il mare seguito dall'altrettanto celebre Lucio Dalla del 1979. Con De Gregori incide il brano "Ma come fanno i marinai". Sempre negli anni '70, collabora con gli Stadio, con cui poi realizzerà il famoso brano Caruso. Negli anni '80, Dalla abbandona gli Stadio e collaora con Gianni Morandi con cui fa un lunghissimo tour in Italia e all'estero. Negli anni '90 collabora con altri artisti italiani come Samuele Bersani, Carmen Consoli, Mina, Ron. Nel 1996 esce Canzoni, album trainato dal singolo Canzone, seguito nel 1999 da un nuovo album Ciao.

L'ultima apparizione - Nel 2010, Dalla ritorna a collaborare con Francesco De Gregori, a trent'anni da Banana Republic. Insieme organizzano una serie di concerti che registrano il tutto esaurito. Nel corso di una serata i due presentano un inedito "Non basta saper cantare" ed annunciano l'uscita di un album realizzato insieme, intitolato Work in Progress. La sua ultima apparizione è al Festival di Sanremo del 2012, a quasi quarant'anni dall'ultima partecipazione. Alla kermesse accompagna il giovane cantautore Pierdavide Carone con il brano Nanì, del quale è anche co-autore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beatles14

    01 Marzo 2012 - 22:10

    Sei morto all'improvviso, come mio marito. Mi dispiace, mi piacevi come artista, molte tue canzoni mi hanno fatto sognare e di questo ti ringrazio. Riposa in pace piccolo grande uomo, Iddio ti accolga nella gioia dei santi.

    Report

    Rispondi

blog