Cerca

Vespa conduce Porta a Tetta Bruno sfoggia la protesi

Niente No Tav, si parla dei problemi di chirurgia estetica. In studio il giornalista si aggira col plastico che più plastico...

Vespa conduce Porta a Tetta Bruno sfoggia la protesi

In principio fu la casetta di Cogne, il più celebre dei plastici sfoggiati da Bruno Vespa a Porta a Porta. Da anni la cronaca televisiva di Vespa viaggia in parallelo ai modellini, e ovviamente anche il naufragio della Costa Concordia ha meritato una ricostruzione in studio. Per ogni modellino, si è appreso, sono necessari 2-3 giorni di lavoro soltanto per costruirlo. Il plastico di cui Bruno va più orgoglioso, però, è quello del giallo Scazzi: "Anche se Cogne resta il più famoso, con Avetrana abbiamo ricostruito un modellino tra i più belli e curati", ha spiegato. E così giovedì sera un po' tutti si aspettavano di vedere in studio una ricostruzione della Val di Susa, irrinunciabile compendio in una puntata dedicata ai No Tav. E invece niente. A Porta a Porta di Valsusa non si è parlato e la puntata è stata interamente dedicata al problema delle protesi al seno, ospite d'onore Alba Parietti. E Vespa? E Vespa, ovviamente, aveva il plastico che più plastico non si può: una protesi in silicone, con cui minuziosamente illustrava tutti gli aspetti del mondo della chirurgia estetica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlo58

    02 Marzo 2012 - 17:05

    già che c'eri portati la tommasi no? un viaggio e due sevizi.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    02 Marzo 2012 - 15:03

    Non darete mica ancora la colpa a Silvio!!!!! Vespa,la prossima volta porta una che ci mostri la gnocca!!

    Report

    Rispondi

  • Galleggiamo

    02 Marzo 2012 - 13:01

    non avrebbe fatto di meglio.

    Report

    Rispondi

  • imbesi.emanuele

    02 Marzo 2012 - 11:11

    Vespa fa il suo lavoro e lo fa bene da anni.In altri momenti ho inviato un commento su un servizio giornalistico su Internet in cui si proponeva un confronto tra Vespa,Floris,Formigli.Risate!Naturalmente giudicai il confronto improponibile addirittura.dissi:Vespa,vasta cultura e preparazione su centinaia di argomentazioni e problematiche poste in dibattito.gli altri giovanottelli appiccicati alle costole di Berlusconi chi gli desse lo spunto per porzione settimanale di anti cavaliere.Insultato da cialtroni di sinistra,e addirittura definendomi paraculo.a me!Risposi dicendo di essere un pensionato che nel periodo delle ferie mi dedicavo a spaccare culi.Emanuele

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog