Cerca

Addio Quartetto Cetra: scomparsa Lucia Mannucci

Morta a 91 anni la voce femminile e ultima superstite dello storico ensemble degli Anni Cinquanta e Sessanta

Addio Quartetto Cetra: scomparsa Lucia Mannucci

Addio al Quartetto Cetra. Si è spenta all'età di 91 anni Lucia Mannucci, l'ultima componente in vita dello storico ensemble vocale degli Anni Cinquanta e Sessanta. Nata a Bologna il 18 maggio 1920, la Mannucci era la sola voce femminile del Quartetto nonchè vedova di uno degli altri componenti, Virgilio Savona. A riferire la notizia della scomparsa della cantante alla stampa l'attrice Valeria Fabrizi, moglie di Tata Giacobetti. Trasferitasi giovanissima da Bologna a Milano, Lucia Mannuncci frequenta la scuola "Arte del movimento" di Carla Strauss sotto la guida del Maestro Liliana Renzi. Superata l'audizione all'Eiar, nel 1941 viene assegnata come cantante a disposizione delle orchestre radiofoniche. Per alcuni anni è impegnata in tournèe di concerti e riviste teatrali, lavorando, tra gli altri, con Gorni Kramer e Natalino Otto. Il 19 agosto 1944 si sposa con Virgilio Savona, componente del Quartetto Cetra. Tre anni dopo, entra nel gruppo in sostituzione di Enrico De Angelis, gruppo di cui fanno parte anche Felice Chiusano e Giovanni Tata Giacobetti. Del Quartetto Cetra la Mannucci è l'unico elemento femminile e la grande voce solista. Oltre all'attività con i Cetra è cantante solista, attrice di musical, presentatrice di programmi televisivi e assieme al marito svolge attività di ricerca nell'ambito della musica popolare. L'ultimo lavoro risale al 2007, quando insieme a Savona pubblica l'album Capricci, con registrazioni di canzoni realizzate in casa. Nel teatro di rivista ha lavorato con la compagnia di Totò mentre al cinema ha recitato per registi come Edmond Lozzi e Marino Girolami.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    07 Marzo 2012 - 22:10

    ...................per tutti i beati che potranno sentirli per l'eternità: grazie per tutte le ore allegre e spensierate che con la loro bravura hanno saputo elargire agli italiani!

    Report

    Rispondi

blog