Cerca

Rai, minacce a Libero Freccero rischia grosso

Il direttore di Rai4 nel mirino per gli insulti a Libero: convocato dall'ufficio del personale alle 15.30. Il dg Lei è furente

Rai, minacce a Libero Freccero rischia grosso

Sale la tensione a Viale Mazzini sulla vicenda del direttore di Rai4, Carlo Freccero, che ha replicato malamente, attaccando Libero e tirando in ballo addirittura il Vaticano, alla pubblicazione di un articolo che criticava la seire Chimica o fisica in quanto trasmetteva scene osé in fascia protetta. Il direttore generale Lorenza Lei è andata su tutte le furie e oggi, venerdì 16 marzo, potrebbe incontrare Freccero. Non è eslcuso l'avvio di un procedimento disciplinare. Secondo quanto ha appreso Libero, inoltre, Freccero sarebbe stato convocato dal direttore dell'ufficio del personale della Rai per le 15.30. 

La rabbia della Lei - Le decisioni hanno seguito una giornata convulsa, in cui il dg Lei, ufficialmente, non ha proferito parola sulla vicenda che coinvolge Freccero. La dg, riferiscono i bene informati, era molto arrabbiata, addirittura furibonda. In particolare non avrebbe digerito le insinuazioni di Freccero sul Vaticano, e avrebbe dovuto replicare a telefonate infuocate che arrivavano da Oltretevere. La Lei ha detto chiaro e tondo che "Freccero deve assumersi le sue reponsabilità". A Viale Mazzini è scattato il processo a Freccero.

Gasparri: "Non mi sembra normale" - Intervistato da Libero (leggi l'edizione integrale dell'intervista sul quotidiano in edicola oggi, venerdì 17 marzo), il presidente dei Senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, spiega: "Gli errori vanno sanzonati". Secondo Gasparri, le affermazioni di Freccero contro Libero lasciano "sconcertati, ma non sorpresi. Conosco gli esuberanti stili di vita del personaggio, che evidentemente doveva essere in un momento di particolare agitazione". Tutto ciò, ha aggiunto, "non mi sembra normale. Fortuna che, come ho letto, quanto accaduto sarà oggetto di valutazione da parte della direzione generale dell'azienda e di alcuni consiglieri. Mi pare che ci sia lavoro per loro".


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • quarto_potere

    17 Marzo 2012 - 10:10

    La questione Freccero -Libero esula da scelte politiche, faziosità varie, o rancori atavici. Si parla di un giornalista che sordidamente ha violato la privacy di un interlocutore, registrandolo senza consenso, e divulgando una conversazione privata, non imputabile di diffamazione o ingiuria. Ma la madre degli ignoranti è sempre in cinta. Tutta la mia stima a persone passionarie e stakanoviste come Freccero, che piuttosto ti sputano in faccia la verità delle proprie idee, con onestà intellettuale desueta e rara da trovare oggigiorno, specie tra sedicenti giornalisti miracolati senza arte ne parte, emissari dei peggiori papponi massoni e zerbini cortigiani senza vergogna.

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    17 Marzo 2012 - 09:09

    Hai pienamente ragione,ma hai tralasciato un particolare importente : "LA BOCCA ".. Il Lombroso la avrebbe definita grossa e molto femminea...segno di mollezza , promiscuità e al vizio...Cosa ne dici? Ciao!

    Report

    Rispondi

  • mshares

    17 Marzo 2012 - 09:09

    Che bella personcina che è questo Freccero, fa pena, ha dei gravi problemi comportamentali, dovrebbe essere curato, ma dubito che allo stadio grave a cui è giunto si possa fare qualcosa; ma almeno gli si tolga il canale Rai, è il minimo sindacale.

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    16 Marzo 2012 - 23:11

    Se coloro che decidono cosa propinare al pubblico hanno un linguaggio come Freccero forse c'è qualcosa che non va nella scelta dei dirigenti di queste reti. Se questo, come ha detto Freccero, era un programma pedagogico qualcuno ricordi a Freccero che 'pedagogia' è la scienza e l'arte di educare i fanciulli e, in genere, di insegnare. Un istruttore così credo che nessun genitore lo voglia per i propri figli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog