Cerca

Guzzanti attacca la finanza Le rode il Madoff del Parioli

Alla comica non va giù la truffa subita e così propone ricette no global e teorie simili all'esproprio proletario. Share flop

Guzzanti attacca la finanza Le rode il Madoff del Parioli

Scarsi ascolti per Sabina Guzzanti al suo esordio su La7 con Un due tre...stella. La comica si scaglia contro chi dice: "E ora che non c'è più Berlusconi di che parli?". E infatti parla tutto il tempo del Cavaliere. Ma forse farebbe bene ad ascoltare chi le suggerisce di cambiare repertorio: il suo programma ha registrato soltanto il 4% di share, un flop totale. Nove anni di attesa per rivedere Sabina sul piccolo schermo, evidentemente, non hanno creato particolare attesa. O forse i telespettatori, stanchi del solito ritornello contro Berlusconi, hanno semplicemente cambiato canale.

Cenni autobiografici - Sabina ci ha anche regalato una parentesi autobiografica. Ha parlato a lungo di economia e crisi finanziaria. Ha lasciato la parola ad esperti che proponevano teorie economiche simili all'esproprio proleatrio. In studio spiegavano che il destino del mondo è in mano a piccoli centri di potere che speculano sulla nostra pelle (sembrava un meeting no-global...). E che c'entra l'autobiografia? C'entra perché, evidentemente, Sabin ha il chiodo fisso: proprio non deve aver digerito la truffa subita dal cosidetto "Madoff dei Parioli"...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • uarda

    18 Marzo 2012 - 09:09

    chi è questa guzzanti? cosa fa? di che si occupa? perchè ne parlate?

    Report

    Rispondi

  • fantapolitik10

    17 Marzo 2012 - 15:03

    ah.ah.ah. che bello vedere una compagnuccia che pur approvando i regimi comunisti cerca nel sistema capitalistico di acquisire vantaggi con la speculazione.ben gli stà. per coerenza tutti gli italiani devono togliere il consenso a quei psicolabili che dicono una cosa e ne fanno un'altra.

    Report

    Rispondi

  • dbell56

    16 Marzo 2012 - 14:02

    E' proprio vero che la lingua batte dove il dente duole! Se a ciò si aggiunge l'altro proverbio "chi la fa l'aspetti" si capisce chiaramente perchè questa donna insulsa (ed insulso personaggio che osa definirsi attrice), si sente rodere le posterga!

    Report

    Rispondi

blog