Cerca

Il saluto di Saviano a Fede: "Mancherà il fango che getta"

Lo scrittore twitta dopo l'ultimo editoriale del direttore del Tg4: "Mai offeso, semmai divertito. Per me erano come medaglie"

Il saluto di Saviano a  Fede:  "Mancherà il fango che getta"

Poteva mancare, l'onnipresente Roberto Saviano, all'addio di Emilio Fede alla direzione del Tg4. No, lo scrittore-star di "Gomorra" non era a Cologno Monzese negli studi di Mediaset. Ma non ha voluto far manaìcare via Twitter il suo commento all'editoriale con cui ieri sera Fede ha salutato i suoi spettatori. "Mi mancherà il fango che in questi anni mi ha gettato addosso. Mai offeso, semmai divertito. Per me erano medaglie" ha twittato Saviano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sebin6

    30 Marzo 2012 - 16:04

    anche io mi associo al coro. SAVIANO NON SEI NESSUNO. Come non erano nessuno Dalla Chiesa, Borsellino, Falcone e tutti quelli che lottano le mafie. E da stupidi mettersi contro le mafie e contro i potenti (Berlusconi etc.); loro hanno soldi e potere e possono comprare e illudere tutti i cretini. Per gli intelligenti c'è la pistola.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    30 Marzo 2012 - 16:04

    "sul padre di Saviano, solo questo quotidiano e il suo simile, diretto da Sallusti hanno fatto insinuazioni completamente gratuite e scorrette" FALSO tutti i quotidiani hanno riportato esattamente quello che c'era scritto su Libero,riguardo al padre di Saviano. " Saviano, da quando ha parlato di mafia radicata al nord e di politici locali compiacenti, è vittima di una persecuzione mediatica senza precedenti da parte dell’informazione filo berlusconiana?" FALSO Saviano viene criticato da molti perchè è un grande paraculo,non solo ha copiato un libro di un'altra persona per poi spacciarlo come suo ( farabutto intelletuale)ma ha cavalcato la grancassa mediatica della banda Santoro-Travaglio ,per avere un'introito puramente economico,cosa che si è puntualmente avverato. " Non vi viene il dubbio che stiano cercando (con buoni risultati) di farvi fare il tifo per la criminalità organizzata?" FALSO essere critici contro Saviano non può significare essere a favore della criminalità organizzata,questa è un'altra furbata del fenomeno da baraccone,che ha creato uno stereotipo.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    30 Marzo 2012 - 15:03

    sul padre di Saviano, solo questo quotidiano e il suo simile, diretto da Sallusti hanno fatto insinuazioni completamente gratuite e scorrette e, visto che rischierebbero di beccarsi una querela, se ne guardano bene dal ripeterle. Altro che “i mass media hanno coperto tutto”! Non vi siete mai chiesti come mai Saviano, da quando ha parlato di mafia radicata al nord e di politici locali compiacenti, è vittima di una persecuzione mediatica senza precedenti da parte dell’informazione filo berlusconiana? Non vi pare che, l’aggravarsi dello scandalo in Regione Lombardia, dia ragione allo scrittore e dimostri sempre più palesemente che questa regione e il nord Italia in generale siano nelle mani delle mafie, che hanno il totale controllo degli appalti e ormai ne influenzano la vita politica, sociale ed economica? Non vi viene il dubbio che stiano cercando (con buoni risultati) di farvi fare il tifo per la criminalità organizzata?

    Report

    Rispondi

  • rifletto

    30 Marzo 2012 - 15:03

    Vero ? Ci spieghi cosa ha fatto invece di imitare fede!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog