Cerca

Platini: in caso di cori razzisti

l'Uefa bloccherà le partite

Platini: in caso di cori razzisti
Ogni forma di razzismo va bandita, fuori e dentro lo stadio. E per quanto in suo potere, la Uefa farà di tutto perché episodi di intolleranza nei confronti dei giocatori non accadano più, nè in campo nè sugli spalti. Parola di Michel Platini, presidente dell'Uefa. "Ci vorrà coraggio, ma la decisione dell'Uefa d'ora in poi è di fermare le partite in caso di cori razzisti per dieci minuti, e in caso continuino nonostante gli annunci di chiuderle",  ha sottolineato Platini, oggi in Campidoglio per la cerimonia di consegna della coppa di Champions League, la cui finale si disputerà nella capitale il prossimo 27 maggio.
Intanto il 'caso Balotelli' continua a far discutere, dopo la decisione del giudice sportivo di far giocare juve-lecce a porte chiuse e dopo il ricorso avanzato ieri dalla Juventus contro la sentenza del giudice. Secondo il presidente bianconero Giovanni Cobolli Gigli "le sentenze sono un dovere, ma il ricorso è un diritto. Rinunciare al ricorso sarebbe sbagliato, perché qualsiasi società deve far valere i suoi diritti, non per avere zero sentenze ma per averne una che riteniamo più equa rispetto alle nostre colpe più coerente con i giudizi del passato. Lo facciamo con molta tranquillità e se il ricorso non sarà accolto andrà bene lo stesso". In disaccordo con la condanna 'al match a porte chiuse' è anche l'allenatore juventino Claudio Ranieri: "Non credo sia giusta, perché ci deve essere reiterazione. Certo, è un comportamento sbagliato e ce lo portiamo dietro, è un tipico vizio italiano. Mi spiace molto per Balotelli, ma è giusto fare ricorso. E' anche giusto che arrivi un gesto forte dagli addetti ai lavori: la prossima volta, se succederà, dirò al capitano di chiedere di smettere". E poi chiude: "Se si applicherà lo stesso metro su tutti i campi, rischiamo di non disputare il Mondiale per mancanza di date per i recuperi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    22 Aprile 2009 - 16:04

    Allegri tifosi juventini...che il 3 maggio si va a vedere il Lecce !!! Che bailamme su questo episodio di razzismo(?) allo stadio di Torino. I più avversi antijuventini avrebbero proposto chiusura stadio fino alla fine del campionato ; sempre i più avversi avrebbero contestato all'attuale presidente Cobolli l'incongruenza di ricorso dopo le scuse per tanto misfatto. Insomma Torino bianconera (quasi) capitale dell'odio di razza : incredibile. Eppure quella giornata di chiusura dello stadio, comminata alla Società juventina (come stabilita ...con troppa fretta ed emotività), unica Società di "A" colpita da tale provvedimento non pare tener conto di "assenza di reiterazione" e che l'analogo provvedimento che colpì il Verona(anni fa in serie B) ...faceva seguito a quattro multe avute per stessa motivazione. Non sarà, magari, che qualche forma di razzismo la si voglia applicare verso i colori bianco...neri ?? Da quanto è successo dal 2006 a questa parte...parrebbe proprio di sì !!! Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    21 Aprile 2009 - 18:06

    Balotelli,eccentrico "Pierino" 18enne...che spopolerà i nostri stadi ??...Buuh...4/5 di cori razzisti ? Dalla tribuna, la mia percezione di cori proveniva dalla curva sud ed i 4/5 saranno stati di fischi e fischietti che assordavano l'ambiente quando la palla era tra i piedi nerazzurri. Ma, dico io, quei scriteriati della curva... avessero cambiato motivazioni ai loro cori magari prendendosela con la madre o sorella dell'interessato,non sarebbe successo nulla (in questa Italia, patria dell'onore familiare)... perchè questa è la morale corrente ...sarebbe stata come essere in una "zona franca". Altra cosa insopportabile, è sapere che in serie A, alla Juventus, prima società, capiterà di avere la chiusura dello stadio..per motivi razzistici (tutto un retroterra che crolla?). Possibile tanta faciloneria? Mentre all'Inter hanno già dimenticato un razzismo più "nostrano", dove a San Siro, campeggiavano, a tutta curva, scritte : " Napoli fogna d'Italia" !!! Cosa pensare...che con questo precedente devo supporre che in prospettiva l'Inter, a Torino, sfrutterà sempre "l'effetto Balotelli"e la massima resistenza dei tifosi bianconeri. Non dimentichiamo poi,che il 18 aprile, a Torino, s'è giocata "la partita" che da due anni è diventata una cosa "speciale". Lo stadio, come mai successo, si trasforma in una bolgia dantesca, di "seria avversione alla controparte" e dove (purtroppo) le varie educazioni "fanno un passo indietro"...non "dimentiche" di quelle sentenze di "farsopoli" mai digerite. Se non si è Juventini di "sangue"...non si potrà capire. Infine su Balotelli...visto che a lui non provvede la sua società...mi aspetterei, almeno, che gli arbitri, in campo, lo prendessero sotto stretta sorveglianza. Dispiacerebbe veder usato Balotelli come un'arma impropria, con destinazione... curve !!!Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

blog