Cerca

Calcio nella bufera

Delio Rossi chiede scusa
"Ma quanti perbenisti..."

L'ex allenatore della Fiorentina dopo le botte a Liajic: "Mio gesto deprecabile, ma umanamente comprensibile".

Delio Rossi chiede scusa
"Ma quanti perbenisti..."

In tantissimi, su internet, avevano preso le sue parti. Ma oggi in conferenza stampa, l'ormai ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi, non ha potuto fare altro che chiedere scusa per gli schiaffi rifilati l'altroieri al suo giocatore Adem Liajic, che lo aveva ironicamente apllaudito dopo una sostituzione nella partita pareggiata dai viola col Novara. Rossi si è scusato con la società, coi tifosi e pure con Liajic. E' apparso ancora sotto choc, quasi confuso, quando se l'è presa coi "moralisti" e coi "perbenisti" che lo hanno attaccato per la rissa del Comunale. "Il mio gesto è stato deprecabile, ma umanamente comprensibile" ha detto prima di rinviare a un altro momento ulteriori spiegazioni.

firenze

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    04 Maggio 2012 - 19:07

    a volte quattro sberle sono una medicina

    Report

    Rispondi

  • Fabius Maximus

    04 Maggio 2012 - 19:07

    Tranne pochi ingenui, i perbenisti sono una manica di ipocriti. Magari il problema fosse quello che il comportamento di Delio Rossi può scatenare il teppismo negli stadi.Nella realtà il rigore contro di lui serve a predicare una tolleranza passiva ad oltranza perchè altrimenti sarebbero guai per piú di qualche teoria, per più di qualche comportamento e per più di qualche partito politico.

    Report

    Rispondi

  • forevergranata

    04 Maggio 2012 - 19:07

    come sempre delio rossi fa´le commedie, in poche parole possiamo compararlo a zidane che gli ha dato una testata a materazzi e un calcio nel sedere alla sua squadra.....poi ha fatto la grandissima tragicommedia dicendo prima che avevano insultato la sorella....poi la madre.....per arrivare alla conclusione che nulla di questo era accaduto e poi zitto...zitto...e´scomparso dalla scena,quande volte in grandissimi campioni abbiamo visto gesti di stizza quando venivano sostituiti,lo stesso eto e ibra nel barcellona...che per il collo non sono stati presi e a fine anno sono stati licenziati.....vi ricordate la scena di giancarlo antognoni che viene sostituito e in maniera sprezzante butta la fascia di capitano per terra e gliene dice quattro all´allenatore in quel momento il popolo viola logicamente e´insorto contro l´allenatore, purtroppo delio rossi dopo che l´abbiamo visto nella lazio e a palermo(dove le ha preso sia da lotito che da zamparini), non e´una persona affidabile per guidare

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    04 Maggio 2012 - 14:02

    ...e politicamente corrette,che piene di manicheo sussiego ci spiegano come la violenza sia inaccettabile e censurano l'allenatore,vorrei far notare un semlicedettaglio:per un genitore,un qualsiasi genitore,vivere con e far crescere un figlio diversamente abile rappresenta ben piu' di una sfida quotidiana,di un perenne percorso ad ostacoli,di un silente quotidiano strazio intimo:un umanissimo desiderio di protezione che si accompagna spesso ad una amara rassegnazione,all'impotenza di vedere questa creatura dibattersi in quella che a molti apparirebbe una condizione di vita inaccettabile.Schernire,infierire,offendere crudelmente tutto cio' questo si che e' vera perfida,sadica e crudele violenza;molto piu' grave perche' colpisce gratuitamente n amore profondo ed impotente,vite gia' provate da un fato ingrato.Ed allora anche i ceffoni od i pugni risultan essere ben poca cosa:e' tanto esecrabile il comportamento di questa bestia di giocatore che a mio parere andrebbe,lui si,sospeso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog