Cerca

Euro 2012

Stanca Italia travolta
La Spagna vince 4-0

A Kiev in gioco il titolo di campioni d'Europa. Prandelli va con gli "ammazza-Germania", ma con Abate al posto di Balzaretti
Stanca Italia travolta
La Spagna vince 4-0

La Spagna è campione d'Europa e centra quel triplete (Europei+Mondiali+Europei) che non era riuscito a nessuna nazionale nella storia del calcio. A Kiev finisce 4-0. Sotto gli occhi del premier Mario Monti (presente in tribuna col "collega" spagnolo Mariano Rajoy), gli azzurri partono bene, meglio che con la Germania, con Cassano che serpeggia in area già al 2' prima di servire fuori Pirlo, il cui tiro è però svirgolato e finisce sul fondo. al 6' spagnoli pericolosi, con Silva che dopo 30 metri di sgroppata mette in mezzo ma Chiellini è attento e mette in angolo. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Sergio Ramos colpisce di testa alto sulla traversa. E' la Spagna ora a tenere il pallino del gioco, piazzandosi stabilmente nella metà campo degli azzurri anche grazie al solito palleggio insistito. Il pubblico spagnolo urla "olè olè". Al 9' parte Iniesta, che serve Xavi, ma la conclusione è ribattuta. e trenta secondi dopo lo stesso Xavi spara un missile dal limite che sfiora la traversa prima di finire sul fondo. Gli azzurri soffrono e Prandelli chiede alla squadra di salire e non farsi schiacciare. a spezzare il tichi-taca ci pensa Pirlo al 12' che intercetta e lancia subito balotelli, ma il pallone è legegrmente lunga. La Nazionale fatica a trovare quegli spazi e quei corridoi che la germania le aveva concesso.

Svantaggio - E al 13' Iniesta "filtra" per Fabregas che brucia Chiellini (non in buone condizioni fisiche, era il caso di schierarlo come titolare?) e mette in mezzo per Silva che incoccia lasciando immobile Buffon. E' la prima volta che gli azzurri di Prandelli vanno in svantaggio in questi europei. L'Italia reagisce. Punizione di Pirlo deviata in angolo al 14', poi Barzagli di testa deviato ancora in angolo, su cui è Casillas a smanacciare fuori. Balotelli fin qui fuori dal gioco e anche Cassano s'è visto poco. Al 20' ancora chellini "cicca": perde palla e innesca gli spagnoli, ma Pirlo è magico e ferma in extremis Iniesta. Poco dopo, lo stesso Chiellini esce per infortunio, sostituito da Balzaretti. Al 26' azzurri pericolosi per la prima volta, con il cross di Balzaretti per Balotelli, ma Casillas con la punta delle dita toglie la palla dalla testa dell'attaccante. Il pubblico italiano si scalda e per la prima volta nello stadio riecheggia il coro "Italia Italia". Due minuti dopo, Cassano scatta sulla fascia sinistra, "fa sedere" il difensore e tira, ma Casillas blocca a terra. Al 32'  ancora lui conclude dal limite con un tiro violentissimo e il portiere spagnolo è costretto a respingere con i pugni. E' l'azione più pericolosa degli azzurri dall'inizio della sfida. Al 40' la coltellata delle furie rosse: Xavi prende palla a centrocampo fa venti metri con la testa alta e serve sullo scatto Jordi Alba, che si infila tra due azzurri e "brucia" Buffon in uscita: 2-0 e azzurri che danno l'impressione di essere in ginocchio, ma al 43' costruiscono la migliore combinazione Cassano-Montolivo: tiro immediato ma Casillas respinge ancora coi pugni. Dopo un minuto di recupero, squadre negli spogliatoi. La faccia di Prandelli corrucciata dice tutto.

Fuori Cassano - Ripresa: dentro Di Natale per Cassano, ma la musica non cambia. Al 2' Fabregas in versione slalomista semina il panico in area azzurra, tira e Buffon è bravissimo a metterci una mano. al 3' ci starebbe anche un rigore per la Spagna, visto che Bonucci 2para" col braccio sinistro un colpo di testa di sergio Ramos. Ma l'arbitro per fortuna non vede e l'assistente dice che si può continuare. Al 5' Balotelli si fa vedere in area ma viene respinto con perdite dopo il primo dribbling. Un minuto dopo Di Natale si trova solo davanti a Casillas, incrocia ma non abbastanza e Casillas respinge dopo una grande uscita. Gol mangiato dall'attaccante azzurro. all'11', fuori Montolivo e dentro Thiago Motta: Prandelli non ha più sostituzioni a sua disposizione. E poco dopo viene punito: infortunio muscolare a Thiago Motta e Italia costretta a giocare il resto della partita in dieci. Da lì in poi la partita non ha storia. Gli azzurri sono stanchissimi e gli spagnoli cercano il tris, trovandolo con Torres al 39'. A due minuti dalla fine Mata fa quattro a zero. Spagna campione d'Europa. Azzurri in lacrime. Lapidario Prandelli: "Eravamo troppo stanchi e con una Spagna così devi essere nelle migliori condizioni fisiche. Abbiamo provato a impostarla sul contenimento, ma non ce l'abbiamo fatta". 

kiev

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alfredido1

    02 Luglio 2012 - 08:08

    Italia e Spagna erano ugualmente stanche ,semmai la Spagna un pò di più avendo fatto più recentemente i supplementari con il Portogallo. Monti non canta l'inno e fa bene ; un sobrio silenzio è più dignitoso delle urla straziate lanciate da Buffon. Poteva finire diversamente bloccando Iniesta e Xabi che hanno travolto Marchisio & C . Ci volevano giocatori simili capaci di contrastarli : Giaccherini e Diamanti. Avremmo perso,perchè la differenza è grande, ma un pò meglio. Quanto a tutta la retorica fatta di lacrime sussurri,inginocchiamenti,finta disperazione,benevolente riconoscenza per gli stanchi eroi.... per favore abbiamo perso una partita di calcio e di eroi non ce ne sono.

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    02 Luglio 2012 - 08:08

    Poveri noi e povero Monti! Adesso porta sfiga.Mi immagino solo che cosa avreste scritto di lui se solo avesse osato non assistere alla finale.Che ostentava disprezzo per i sentimenti della gente comune,del popolo italiano tutto.Altro che Berlusconi!Lui si ci capisce ed inoltre porta bene.L'abbiamo visto tutti.Quanto al risultato ,ci sta tutto.Non è stata solo stanchezza.Solo chi avesse avuto gli occhi velati dal tifo poteva pensare di farcela:la Spagna ci era nettamente superiore e l'ha dimostrato sul campo.Prandelli è riuscito a spremere tutto il(poco) sangue che c'era nelle rape a sua disposizione nelle partite precedenti e si è trovato a secco.Di più francamente non poteva fare.

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    02 Luglio 2012 - 05:05

    L'Italia era stanca e la Spagna no? Finiamola con le solite balle e diciamoci le verità ! L'Italia è meno forte della Spagna e gli Italiani si sono montati la testa grazie a Napolitano ,Monti,e tanti altri del clan dei potenti che hanno fatto di proposito una grande campagna di sensibilizzazzione che ha portato gli Italiani a pensare al pallone anzichè pensare a Monti e alle sue porcate! Monti è stato per alcuni giorni il salvatore della patria che ha ottenuto miracoli in Europa.Monti ha ottenuto quello che i banchieri speravano e niente di più!In questi giorni prima della partita con la Spagna qualche ignorante economista ha dichiarato che vincendo l'Italia la borsa avrebbe guadagnato almeno 10 punti e le aziende avrebbero lavorato di più almeno per quello che è legato al pallone. Se ce qualcuno che ha lavorato di più è la Cina che anche in queste occasioni ha fatto di tutto per fregarci. Gli azzurri hanno fatto quello che hanno potuto finiamola con le puttanate all'Italiana!!

    Report

    Rispondi

  • tempus_fugit_349

    02 Luglio 2012 - 04:04

    Fra i tanti commenti, tutti arguti e appassionati, non ne ho visto ancora uno che in genere dimostra l'intelligenza di tanti esperti: che "la palla è rotonda"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog