Cerca

Ciclismo

Armstrong, resa all'antidoping
Perderà i sette Tour de France

L'ex ciclista texano, 39 anni, ha deciso di gettare la spugna nel confronto con l'agenzia americana per la lotta al doping

Il campione sarà anche escluso a vita dalle competizioni ufficiali
Armstrong, resa all'antidoping
Perderà i sette Tour de France

 Dopo essersi visto respingere quattro giorni fa l’ennesimo ricorso contro l’Usada, l’Agenzia Anti-Doping americana, Lance Armstrong ha deciso di gettare la spugna, e ha reso noto che non tenterà più di contrastare le accuse rivoltegli, pur continuando a protestarsi innocente. Immediata la reazione dell’Usada, il cui direttore Travis Tygart ha annunciato la revoca di tutti i titoli conquistati in carriera dal quasi 39enne ciclista texano, compresi i sette Tour de France che costituiscono tuttora un record assoluto. Armstrong, da tempo passato dalla strada alla mountain bike, sarà inoltre escluso a vita dalle competizioni ufficiali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gyxo

    26 Agosto 2012 - 00:12

    Caro Amstrong,cosi'come i bacati dirigenti Juventini pretendono di mettere una scritta sulle maglie dei 29 scudetti vinti sul campo,anche tu puoi mettere sulla maglia la scritta:n 7 tour vinti sulle strade di Francia.BONJOUR TRISTESSE.

    Report

    Rispondi

  • nik-nak

    25 Agosto 2012 - 14:02

    Chiunque si intenda un poco di sport ed in particolare di ciclismo, dovrebbe capire che un atleta dopato potrebbe anche vincere una, due ,tre gare,ma non potrebbe assolutamente mai vincere SETTE GIRI DI FRANCIA. Si tratta quindi di una assurda persecuzione portata avanti anche a posteriori. Veramante pazzesco!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • PICOS

    25 Agosto 2012 - 02:02

    ipocrita chi ora applaude alla sua condannA , in tutta la carriera non e' stato mai provato che si sia dopato , ora dopo che si e' ritirato arriva qualche fenomeno e lo dichiara dopato .......ma si puo' essere piu' ridicoli ...e' il primo atleta al mondo ...DOPATO POSTUMO ....MA ande'a da via el ciap....

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    24 Agosto 2012 - 18:06

    Ha sempre corso solo in ambiente "protetto", cioè al Tour, dove gli organizzatori da sempre fanno quel che vogliono e come vogliono... compresi i controlli antidoping. Con la scusa del cancro ha potuto prendere "roba" che agli altri era vietata. Ha sempre avuto al suo fianco una super-squadra dedita solo a lui, e senza economia di mezzi. Perchè non ha mai corso in altre manifestazioni ufficiali, se non come pura comparsa per attirare pubblico? Forse perchè temeva qualche controllo serio? Di certo uno che vince solo una corsa, anche se per sette volte, qualche sospetto lo suscita!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog