Cerca

Serie B

Sassuolo e Livorno non si fermano più. Verona corsaro a Vicenza

I toscani e i modenesi proseguono la loro marcia in vetta alla classifica. Tiene il passo la squadra di Mandorlini

Sassuolo e Livorno non si fermano più. Verona corsaro a Vicenza

di Silvia Gilioli

Livorno e Sassuolo fanno proprio sul serio. Gli emiliani soffrono quasi un tempo con la Pro Vercelli e poi passano, i toscani si aggiudicano il derby con l’Empoli anche grazie a Siligardi. Ha ragione Castori, tecnico del Varese impegnato domani con il Bari, nella sfida tra penalizzate sempre vittoriose: “Se azzecca l’annata, può diventare come Diamanti”.

Livorno – Empoli 4-2: pt 8’ Siligardi; st 21’ Emerson, 27’ Cori (E), 35’ Paulinho, 42’ Bigazzi, 47’ Spinazzola (E).
Due conclusioni pericolose dell’Empoli, poi la punizione di Siligardi dal limite, all’incrocio. Palo di Pucciarelli per gli ospiti, ma è formidabile pure il raddoppio da fuori, di Emerson. L’Empoli accorcia le distanze con la prima rete in B di Cori, nel finale gli amaranto dilagano.

Ascoli-Spezia 2-0: st 9’ Feczesin, 27’ Loviso. 
Prima caduta dell’ambiziosissima matricola ligure, nella ripresa la squadra di Massimo Silva riesce a sorprenderla. Emergono i limiti di Michele Serena, che pure aveva conquistato la promozione in B all’ultima giornata. Balbettii si erano già visti una settimana fa nella rimonta con il Brescia, favorita da un rigore inesistente.

Vicenza – Verona 2-3: pt 9’ Malonga (Vc), 14’ e 47’ Cacia; st 11’ Pinardi rig (Vc), 20’ Maietta.
Spettacolare il derby veneto, la squadra di Mandorlini conferma di essere la più forte della B, come potenziale. In avvio però Malonga riceve al limite dell’area, si gira, nessuno lo contrasta e porta in vantaggio i biancorossi. Pareggia Cacia, servito da Laner, dopo una palla persa da Misuraca. Nell’Hellas entra Hallfredsson per Martinho, il ritmo scende prima dell’intervallo, i gialloblù però sono un tantino superiori e allo scadere Cacia fa doppietta, insaccando la respinta di Pinsoglio sulla conclusione di Juanito Gomez. Nella ripresa Maietta mette giù gratuitamente Martinelli, in area, Rafael intercetta il rigore, la palla però entra. Il 2-3 con uno schema su punizione, con pronto riscatto di Maietta.

Sassuolo - Pro Vercelli 2-1: pt 38’ Troianiello; st 3’ Terranova rig, 44’ Iemmello (V). 
Due occasioni per la Pro in avvio, la terza con Pires esalta ancora Pomini. Il Sassuolo al secondo tentativo passa con Troianiello, servito da Catellani, che alla ripresa si procura il rigore del raddoppio.

Novara - Juve Stabia 1-1: pt 4’ Parravicini (N), 38’ Improta.
Piemontesi avanti subito, su cross dalla destra il portiere Nocchi, debuttante, sbaglia l’uscita, contrastato da due compagni. Entra subito Piovaccari per il triplettista Mehmeti, solo Novara in avvio. La svolta quando Gonzalez viene espulso per una leggera ginocchiata a Figliomeni, a gioco fermo, non era neanche da ammonizione. Il pari è originato da Baldanzeddu per il colpo di testa di Improta, imparabile. Di Fuori per proteste anche mister Tesser, stringe la mano all’arbitro di Paolo in maniera ironica. Poi Scognamiglio centra per Bruno che raddoppia, la palla però era già uscita. Espulso anche Braglia, a metà ripresa.

Ternana – Cesena 0-0 
Graffiedi si fa vivo dal limite per i romagnoli, il portiere alza in angolo. Gli umbri sono l’unica squadra senza gol, dopo 4 giornate. Sinigaglia manca il vantaggio, si libera di due difensori e poi perde la palla nel momento chiave, in area. Quattro parate di Berardi nel secondo tempo, su Nolè, due su Sinigaglia, poi anche sul capitano Litteri. A Bisoli, tornato al Cesena, è andata di lusso.

Reggina – Modena 2-2: pt 24’ Ceravolo (R), 37’ Surraco (M); st 25’ Ardemagni (M), 43’ st Comi rig (R).
Manfredini non trattiene sul sinistro di Barillà, il tap-in è facile, il pareggio emiliano su assist di Stanco, che poi costringerà D’Alessandro a sbagliare, sul raddoppio. Nel finale Pagano tocca Sarno, rigore trasformato da Gianmarco Comi, 27 gol nella primavera del Milan, un anno fa. 

Cittadella-Lanciano 1-0: st 29’ Di Carmine. L’abruzzese Leali vola su conclusione di Martignago, meritato il successo veneto.

Grosseto – Crotone 1-0: pt 30’ Sforzini. Seconda rete del bomber, su angolo da destra di Bonanni. Calil, Foglio e Ciano mancano il pareggio.

RISULTATI 4^ giornata. Ascoli-Spezia 2-0, Cittadella-Lanciano 1-0, Grosseto- Crotone 1-0, Livorno-Empoli 4-2, Novara-Juve Stabia 1-1, Reggina- Modena 2-2, Sassuolo-Pro Vercelli 2- 1, Ternana-Cesena 0-0, Vicenza-Verona 2-3. Venerdì Brescia-Padova 0-0. Lunedì ore 20.45 Varese–Bari.

CLASSIFICA. Sassuolo e Livorno 12; Varese (-1) e Verona 8; Spezia 7; Crotone e Cittadella 6; Bari (-5), Vicenza e Brescia 4; Modena (-2), Ascoli(-1) e Pro Vercelli 3; Novara (-4), Reggina (-3), Lanciano e Juve Stabia 2; Padova (-2), Ternana, Empoli (-1) e Cesena 1; Grosseto (-6) –1.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog