Cerca

Barcellona in finale Champions

con un gol all'ultimo secondo

Barcellona in finale Champions
 Dopo il Manchester United, anche il Barcellona stacca il biglietto per la finale di Champions League in programma a Roma. I Catalani hanno avuto la meglio sul Chelsea solo al 93' minuto della gara di ritorno giocata ieri sera a Londra. Tra le proteste degli inglesi (l'arbitro, il norvegese Ovrebo, ha lasciato il campo sotto scorta a causa del malcontento dei blues per due rigori negati) i catalani hanno passato il turno. Dopo lo 0-0 del Camp Nou, a Stamford Bridge la squadra di Roman Abramovich era passata in vantaggio all'inizio del primo tempo con un eurogol di Essien dalla distanza. Il Barca ha provato a rientrare in partita ma l'impresa sembrava disperata, specie dopo che la compagine allenata da Guardiola s'è ritrovata in 10 contro 11 per l'espulsione di Abidal. Il Chelsea non è riuscito a raddoppiare nonostante alcune buone occasioni e al terzo minuto di recupero è arrivata la beffa dai piedi di Iniesta, che con un esterno destro da fuori area ha beffato Cech e gelato tutto lo stadio. Alla fine gli inglesi si sono lasciati andare a pesanti dichiarazioni, come quella dell'allenatore Guus Hiddink: «Evidentemente l'Uefa non voleva una finale tutta inglese». A Roma, tra Manchester e Barcellona, andrà in scena la "finale perfetta", quella tra le due squadre - a detta di tutti - più forti del continente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltebano

    07 Maggio 2009 - 12:12

    Dopo l'arbitraggio ,il sig.shrek-ovrebo avrebbe meritato di essere chiuso nello"spogliatoio?" a doppia mandata e li lasciato a meditare sulla indegnità della sua prestazione. Dispiace per il chelsea, ma ne godiamo per hiddink che alla guida della corea ci eliminò tramite l'opera del sig. moreno.

    Report

    Rispondi

blog