Cerca

La domenica sportiva

Miracolo Napoli, raggiunge la Juve
Goleada di Torino, Bologna e Palermo

Gli azzurri vincono con la Samp e con 16 punti volano al primo posto in classifica

L'Inter terza. I granata stendono l'Atalanta. I rosanero trionfano sul Chievo
Miracolo Napoli, raggiunge la Juve
Goleada di Torino, Bologna e Palermo

Goleade per Torino, Bologna e Palermo e successo esterno per il Pescara a Cagliari. I granata di Giampiero Ventura sbancano lo stadio Atleti Azzurri d’Italia, battendo  l'Atalanta con un clamoroso 5-1. Dopo un primo tempo con la squadra di Colantuono più pericolosa che colpisce due traverse e passa in vantaggio al 28' con Denis, si sveglia il Torino che prima pareggia al  38' della prima frazione con Bianchi su calcio di rigore, assegnato per un netto fallo di mano di Bonaventura, e poi dilaga nella ripresa. Al 17' del secondo tempo Gazzi di testa porta in vantaggio i granata. Al 21' clamoroso 3-1 con Stevanovic. Assist di Cerci e sinistro che incrocia il palo più lontano. Il poker arriva poco dopo:  al 28' segna D’Ambrosio di testa tutto solo davanti a Consigli. Al 31'  ancora Torino. Il 5-1 lo segna ancora Bianchi con un tiro sotto la   traversa. I granata salgono a 8 punti, mentre i nerazzurri restano fermi a 5.

Poker del Bologna in casa contro il Catania. Protagonista Alberto Gilardino. Al 19' del primo tempo Bologna in vantaggio:  Gilardino appoggia all’indietro di testa, Guarente dal limite fa   partire un sinistro che batte Andujar. Al 40' il raddoppio rossoblu.   Garics pesca Gilardino in profondità: scatto sul filo del fuorigioco dell’attaccante e tiro vincente in corsa di destro sotto le gambe del portiere dei siciliani. Nella ripresa al 16' Diamanti batte dalla bandierina e trova ancora Gilardino che di testa batte Andujar per il 3-0. Al 38' Catania in dieci per l’espulsione di Capuano e nel finale   al 50' Diamanti conclude a pallonetto, Andujar respinge, ed facile il tap-in di Kone per il 4-0 finale.

Quattro reti anche del Palermo in casa contro il Chievo con Miccoli autore di una splendida tripletta e un gol capolavoro da centrocampo. Rosanero in vantaggio al 13' con una magia   su punizione di Miccoli. Sorrentino sfiora, ma non riesce a salvare la  sua porta. Al 27' il Chievo pareggia direttamente da calcio d’angolo   battuto da Rigoni. Nella ripresa al 15' la squadra di Gasperini si porta sul 2-1 ancora con un gran gol di Miccoli, che si libera di tre avversari in dribbling in area e infila Sorrentino sul primo palo. Al 17' però i rosanero restano in 10 per l’espulsione di   Brienza per doppia ammonizione, ma la musica non cambia. Al 35'   strepitosa giocata di Miccoli che serve Giorgi che insacca il gol del 3-1. Ma il capolavoro del numero 10 rosanero arriva al 37' con Miccoli  che trova un tiro al volo straordinario da metà campo che beffa   Sorrentino, fuori dai pali, per il 4-1 finale.

Il Napoli tiene il passo della Juventus raggiungendo i bianconeri in testa alla classifica con 16 punti. La squadra di Mazzarri (espulso nel primo tempo) ha risposto al successo dei bianconeri contro la Roma espugnando il Marassi e battendo la Sampdoria. Ha deciso una rete su rigore di Cavani (fallo su Hamsik ed espulsione di Gastaldello) nella ripresa, ma non è stato per nulla facile per i partenopei tornare a casa con un successo.

L'Inter vince 2-1 e sfata finalmente il tabù San Siro, ottenendo la prima vittoria stagionale davanti al proprio pubblico. Milito su rigore e Cassano stendono i viola, che tengono la gara aperta grazie alla rete di Romulo ma pagano l'espulsione di Rodriguez al 17' della ripresa.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • superman70

    01 Ottobre 2012 - 21:09

    I miracoli lasciateli ai Santi ,il Napoli inizia a dare fastidio da 2/3 anni ed e' una realta' e non una squadra di Santi (Se poi ci affidiamo a San Gennaro questo e' un altro discorso).

    Report

    Rispondi

blog