Cerca

Fardello rosonero

Silvio tentato dai milioni ucraini:
Vuole cedere Milan all'amico di Putin

Trattativa con il magnate Oleg Deripaska per cedere il 30% della società a 500 milioni. E si riscalda anche la pista del Qatar

Seondo la rivista Forbes, il miliardario ha un patrimonio di 16,8 miliardi di euro. L'accordo conterrebbe una prelazione su un altro 21% della squadra
Silvio tentato dai milioni ucraini:
Vuole cedere Milan all'amico di Putin

L'effetto "traino" è ormai svanito da tempo. E non è un segreto che oggi per Silvio Berlusconi il Milan sia un peso del quale si libererebbe volentieri. Almeno in parte. La quota è quella del 30%, che porterebbe tanti soldi nelle tasche del Cav pur garantendogli di restare al timone. E decidere eventualmente poi se cedere il controllo della società. La Cina è lontana e i cinesi ancora poco interessati al pallone. Così, le rotte del denaro restano sempre le solite due: quelle he portano in Russia e i paesi del Golfo: Emirati e Qatar. Proprio con quest'ultimo, la pista si sarebbe nuovamente riscaldata, secondo quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport. Con il Milan valutato dalla rivista Forbes 764 milioni di euro, dal Fondo sovrano del Qatar arriverebbero 250 milioni, in un affare che comprenderebbe progetti immobiliari (una partnership per rifare San Siro e costruire uno stadio nuovo, come piacerebbe a Barbara Berlusconi) e mediatici, con una collaborazione tra Mediaset e il colosso Al Jazeera di proprietà della famiglia regnante qatariota, gli Al Thani (che già sono proprietari del Psg).

Secondo Il Fatto quotidiano, però, il Cav preferirebbe seguire la via che porta ai rubli dell'amico di Putin Oleg Deripaska, magnate ucraino con un patrimonio che Forbes ha calolato in 16,8 miliardi di euro. Per lui, sborsarne circa 500 milioni per avere il 30% dei rossoneri non sarebbe un grosso sacrificio. La prima stretta di mano con Berlusconi ci sarebbe stato una decina di giorni fa, quiando il Cav è volato a Mosca per il compleanno di Putin. L'offerta conterrebbe anche un diritto di prelazione su un altro 21% entro un anno, che porterebbe Deripaska ad avere il controllo effettivo della società di via Turati. Particolare non indifferente: con quei 500 milioni Silvio pagherebbe a De benedetti la quasi intera somma dovutagli per la sentenza sul Loro Mondadori (560 milioni). Una bel peso via dalle spalle anche per i conti Mediaset.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • controfase

    12 Ottobre 2012 - 22:10

    Il loro rapporto mi ricorda quello di Hitler e Mussolini, gli compra azioni Mediaset (anche se la boccata d'ossigeno è inutile) e ora anche il milan. Quando lo libererà dal Gran Sasso?

    Report

    Rispondi

  • pedralb

    12 Ottobre 2012 - 12:12

    Pagato ha pagato......ma bisogna vedere se con soldi che aveva oppure facendo ricorso ad affidamenti bancari.....la cosa è ben diversa.

    Report

    Rispondi

  • tatankayotanka

    12 Ottobre 2012 - 10:10

    Perchè continuate a scrivere che Berlusconi, qualora vendesse una quota del Milan "pagherebbe a de benedetti la quasi intera somma dovutagli per la sentenza sul lodo Mondadori"? La notizia è completamente sbagliata, perchè Berlusconi ha già fatto lo scorso anno il pagamento, tramite bonifico, come confermato anche dal gruppo CIR, che in un comunicato stampa del 26 luglio 2011 ha confermato di aver ricevuto per intero la cifra, anzi qualcosa di più dovuta a spese accessorie. Però scrivete sempre questa cosa errata

    Report

    Rispondi

blog