Cerca

Silvio bacchetta Ancelotti:

«Ci è costato lo scudetto»

Silvio bacchetta Ancelotti:
In visita a Sharm El Sheik, il premier ha messo quella che probabilmente sarà la parola fine sulla storia tra il Milan e Carlo Ancelotti. Se i rossoneri non hanno vinto lo scudetto «è tutta colpa di Ancelotti» avrebbe sentenziato il Cavaliere intrattenendosi con un gruppetto di turisti italiani. Berlusconi non avrebbe lesinato critiche, con tanto di spiegazioni tattiche, all'operato del suo allenatore. Il premier era in Egitto per un vertice con Mubarak, ma durante un aperitivo è tornata a galla in lui tutta la delusione seguita al match con la Juve, che di fatto consegna il tricolore agli interisti: «Con gli uomini che ha il Milan, noi potevamo tranquillamente tenere testa all'Inter» ha sentenziato Berlusconi. Grande intenditore di calcio, il Cavaliere non si è sottratto ai ragionamenti tecnico-tattici coi turisti: «Molte volte - ha ricordato - abbiamo davvero sbagliato la tattica. Noi abbiamo tanti calciatori bravissimi nel palleggio, sono dei gran palleggiatori e allora dovevamo puntare su questo. E invece abbiamo fatto il contrario». A questo punto, nonostante un contratto fino 2010, le offerte fatte ad Ancelotti dal Chelsea sembrano sempre piuà interessanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fedepiso

    12 Maggio 2009 - 11:11

    Il Milan ha perso il campionato per colpa di qualche infortunio di troppo e perchè ha pagato di una scarsa forma fisica che, contro le piccole, lo ha messo alle strette, perdendo così punti importanti. Un Milan che ha debuttato con una grande sconfitta la prima di campionato a San Siro contro il Bologna, formazione che molto probabilmente l'anno prossimo giocherà in serie B. Che la colpa sia al 100% di Carletto... non son d'accordo, ma condivido il fatto che Ancelotti non sia un grande allenatore. Gli è sempre andata bene gli anni passati quando i campioni che utilizzava facevano i campioni. Domenica kakà, seedorf e pirlo non si sono visti. Pato, quello che secondo Carletto avrebbe dovuto vicnere il pallone d'oro quest'anno vieni lasciato in panchina e al suo posto gioca un certo pippo inzaghi. ultra trentenne. il Chealse vuole Ancelotti? Vai Carlo, non perdere l'ultima occasione della tua vita!!! Milan... solo un allenatore può farti vincere la coppa Campioni... è... il bravissimo e famossissimo Serse Cosmi. Ahahahahahah Forza Juve

    Report

    Rispondi

  • 13131

    12 Maggio 2009 - 11:11

    beh, mi sembra un'analisi parecchio unilaterale. Silvio, ad esempio, è responsabile dell'assurdo capriccio di aver rivoluto shevchenko, più che un giocatore un ectoplasma esangue. Ancelotti, al massimo, ci ha messo troppo a capire che le "foche" varie andavano tenute in panchina, a vantaggio di professionisti come seedorf o beckham: da quando ha trovato la quadra, il milan ha fatto meglio di tutti. ci ha messo parecchio a trovarla, ok, ma non è che la campagna acquisti della società abbia aiutato. Il saggio Costacurta una volta disse che dopo un po' di anni è più salutare cambiare allenatore, ma con uno come ancelotti (uno che ha inventato pirlo regista, per dire!) il problema è che lo cambi solo con un'alternativa all'altezza. Spalletti, Gasperini, Allegri non lo sono. L'unico, forse, è Rijkaard

    Report

    Rispondi

  • uycas

    12 Maggio 2009 - 09:09

    se Berlusconi in campagna elettorale smettesse di strumentalizzare il milan a suo uso e consumo, magari il milan sarebbe in finale di coppa uefa e lotterebbe x lo scudetto. Pur di far vedere che berlusconi fa quello che promette, ha preso il bidone di ROnaldinho ed è tornato Sheva che per me è come un fratello pur non avendo mai conosciuto, ma non sono scelte da fare. Il milan avrebbe avuto bisogno di adebayor, di chiellini e di altri nomi meno altisonanti e più vivi.

    Report

    Rispondi

blog