Cerca

Dopo la sconfitta

Il Chelsea presenta il conto:
licenziato Di Matteo

La netta sconfitta in casa bianconera è stata fatale per il tecnico italiano che non era amato dal patron russo Abramovich

Il Chelsea presenta il conto:
licenziato Di Matteo

Non è passato neanche un giorno dalla sconfitta contro la Juve. La reazione del  Chelsea è stata immediata: ha esonerato Roberto Di Matteo.  Pochi mesi fa ha vinto la Champions League, la prima nella storia del club, è ancora in corsa per gli ottavi di finali e in Premier League è terzo a quattro punti dalla capolista Manchester City. Eppure il Chelsea ha deciso di esonerare Roberto Di Matteo. L’annuncio del licenziamento del tecnico italiano è arrivato questa mattina con un comunicato stampa pubblicato sul sito del club.  

Licenziato  La netta sconfitta di ieri in casa della Juventus, in un importante scontro diretto per la qualificazione agli ottavi, è stata fatale a Di Matteo che il patron russo, Roman Abramovich, non ha mai particolarmente amato. "Le ultime prestazioni della squadra e i risultati non sono stati soddisfacenti e il proprietario e la dirigenza hanno ritenuto necessario un cambiamento per mantenere il club nella giusta direzione in un momento estremamente importante della stagione", la motivazione del Chelsea che spiega di avere come obiettivo quello "di rimanere competitivo al massimo e in corsa su tutti i fronti". Poi i canonici ringraziamenti per il tecnico "che ha guidato il nostro club a una storica vittoria di Champions League e alla settima Fa Cup. Non dimenticheremo mai il suo enorme contributo, Di Matteo ha fatto la storia di questo club e sarà sempre il benvenuto a Stamford Bridge".   Di Matteo era subentrato lo scorso marzo a Villas Boas. Il Chelsea chiude spiegando che "a breve annuncerà il nome del nuovo allenatore". Secondo la stampa inglese il grande favorito è Rafa Benitez, ex tecnico di Liverpool e Inter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog