Cerca

serie A

Calcioscommesse, Palazzi bastona il Napoli:
un punto in meno e nove mesi a Cannavaro

Il procuratore ha dichiarato le richieste dell'accusa. Per i partenopei perdere un punto in classifica ora sarebbe pesantissimo. E rischiano di dire addio al loro miglior difensore per nove mesi

Una botta che può cambiare il campionato del Napoli. A pesare tanto potrebbe essere l'assenza del difensore  
Calcioscommesse, Palazzi bastona il Napoli:
un punto in meno e nove mesi a Cannavaro

 

Il procuratore federale Palazzi non è tenero con il Napoli. Per il processo sul calcio scommesse e per la tentata combine di Sampdoria-Napoli, il procuratore ha chiesto: un punto di penalizzazione al Napoli e ammenda di 100mila euro (45mila euro per l'omessa denuncia di Cannavaro, altrettanti per quella di Grava e 10mila per la violazione del divieto di scommessa di Gianello); nove mesi di squalifica per Cannavaro e Grava; 3 anni e 3 mesi per Gianello. 

Patteggiamento respinto - L'ex terzo portiere del Napoli, Matteo Gianello aveva comunque chiesto alla Commissione Disciplinare di patteggiare la pena a 16 mesi. La sua richiesta era stata respinta in quanto "l'istanza non può essere accolta in quanto non emergono elementi di collaborazione fattiva tali da consentire l'applicazione dell'articolo 24". E ad essere stato respinto, secondo alcune indiscrezioni, c'è ancheil tentativo di patteggiamento economico del Napoli. Storia a parte invece per altri giocatori e società coinvolte nell'inchiesta. Per Dario Passoni (4 mesi di squalifica), Federico Cossato (9 mesi di stop), Gianfranco Parlato (2 mesi), AlbinoLeffe (5mila euro di ammenda) e Avesa (100 euro di ammenda), invece le richieste sono state accolte.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog