Cerca

Portogallo-Spagna: è guerra

Cristiano Ronaldo e Mourinho contro il Real Madrid

Se il bomber portoghese vuole lasciare il club per il PSG, lo Special One è in crisi perenne con i Blancos, uno su tutti Iker Casillas

Il fuoriclasse accusa il club di non tutelarlo abbastanza e ritiene che, negli ultimi quattro anni, la sua immagine sia peggiorata notevolmente (foto Splash)
Cristiano Ronaldo e Mourinho contro il Real Madrid

 

Crisi tra Portogallo e Spagna, almeno in termini calcistici. Secondo alcune voci insistenti che arrivano da Madird, il divorzio di Cristiano Ronaldo dal Real sarebbe sempre più vicino. L'attaccante portoghese non avrebbe alcuna intenzione di rinnovare il contratto in scadenza nel 2015. A rivelarlo, il quotidiano spagnolo As, che specifica come la decisione del bomber sia irrevocabile. Il Real Madrid al termine della stagione dovrebbe proporre una nuova intesa: contratto fino al 2018 con ingaggio sensibilmente aumentato, tanto che andrebbe a sfiorare i 15 milioni di euro a stagione. Nonostante l'aumento non indifferente Ronaldo, che secondo As non si considera tutelato dal club spagnolo, e ritiene che la propria immagine sia addirittura peggiorata nei 4 anni vissuti al Santiago Bernabeu. Asostegno della tesi, i tantissimi gol che non sono bastati per vincere il Pallone d'Oro.

Lo Special One in crisi - Per Cristiano Ronaldo si potrebbero aprire nuove strade; c'è chi ipotizza un ritorno in Premier League con il Manchester United, ma soprattutto l'approdo al PSG. I parigini infatti avrebbero le risorse per garantirsi il fuoriclasse. Per quanto riguarda il tecnico Josè Mourinho, apertamente in crisi con i giocatori. A parte il campionato mediocre, che vede i madrileni a 13 punti dal Barcellona capolista, la tensione più palpabile è quella tra il tecnico e il portiere Iker Casillas, punto di riferimento dello spogliatoio e lasciato in panchina durante la gara persa a Malaga.

 

Madrid

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog