Cerca

parere discutibile

Razzismo, Guidolin critica Boateng:
"Non si lascia il campo per gli imbecilli"

In tutto il mondo c'è apprezzamento per la scelta del Milan di interrompere il match con la Pro Patria per i cori contro i giocatori di colore. Ma il tecnico dell'Udinese non ci sta

Razzismo, Guidolin critica Boateng:
"Non si lascia il campo per gli imbecilli"

Una voce fuori dal coro. Tutto il mondo apprezza la scelta del Milan e di Kevin Prince Boateng di abbandonare il campo durante la partita con la Pro Patria per gli insulti razzisti, e Francesco Guidolin, tecnico dell'Udinese sostiene la tesi opposta: "Non so quale sia la cosa giusta da fare. Ho visto l’episodio e d’istinto credo che anche io direi stop. Sono molto solidale con la scelta che ha fatto il Milan, ma non so se sia giusto fermare una partita per pochi imbecilli". Insomma fermare il gioco per quattro imbecilli non è giusto. Ma questi piccoli gesti possono almeno accendere i riflettori su una questione poco discussa e spesso ignorata come il rispetto sugli spalti. Troppe partite dovrebbero finire in anticipo. Ululati e cori razzisti sono una realtà imbarazzante degli stati italiani. Fermare il gioco per Boateng è stato un gesto istintivo dopo aver subito l'ennesimo insulto in soli 26 minuti di gioco. Guidolin non avrebbe fatto la stessa cosa. Opinione da rispettare e registrare. Ma forse se Boateng non avevsse interrotto la partita oggi non si parlerebbe così tanto di razzismo allo stadio e di nuove soluzioni da adottare perchè si possa davvero giocare fino al novantesimo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ludvig53

    06 Gennaio 2013 - 17:05

    se mi dite il motivo per cui non pubblicate i miei commenti,risparmiamo tutti tempo:io nello scriverli,voi nel leggerli e cestinarli. saluti

    Report

    Rispondi

  • ludvig53

    06 Gennaio 2013 - 17:05

    se mi dite il motivo per cui non pubblicate i miei commenti,risparmiamo tutti tempo:io nello scriverli,voi nel leggerli e cestinarli. saluti

    Report

    Rispondi

  • melanibo

    06 Gennaio 2013 - 12:12

    Premetto che condanno ogni forma di razzismo. Però qualcuno sa spiegarmi perchè quando insultano un giocatore bianco un'arbitro un guardalinee tutto va bene tutto rientra nella normalità,mentre se fanno buu all'indirizzo di un giocatore di colore si scatena l'inferno? Qualcuno sa spiegarmi la differenza tra un'offesa ad un bianco e l'offesa ad uno di colore?

    Report

    Rispondi

  • melanibo

    06 Gennaio 2013 - 12:12

    Non mi sembra che ieri sera in Lazio Cagliari qualcuno si sia adoperato più di tanto contro i soliti buu a Ibarbo beh ma questo è spiegabile il Cagliari non è il Milan che invece tutti stanno incensando come se il sig. Boateng fosse un eroe,e leggo su qualche giornale boateng resta con la maglia antirazzismo.sai quanto gliene frega a quei quattro imbecilli della maglietta di Boateng.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog