Cerca

Il posticipo

La Juve batte il Milan a San Siro

La Juve batte il Milan a San Siro

Nonostante i rossoneri abbiano creato nel primo tempo parecchie occasioni da rete e abbiano costantemente tenuto in allerta la retroguardia bianconera con due parate di Buffon e un salvataggio sulla linea di Bonucci, la Juve, ospite a San Siro, batte il Milan. I bianconeri sono andati a segno per la prima volta nel finale del primo tempo con un'azione da manuale, tutta di prima, ideata da Marchisio, proseguita da Tevez e rifinita da Lichtsteiner per Llorente. Al 23° della ripresa Tevez raddoppia con un destro violento da fuori area che si insacca sotto la traversa. Al 40° del secondo tempo la Juve sfiora il 3 a 0: calcia a giro Pirlo e tocca la parte alta della trasversale, vicino all'incrocio alla sinistra di Abbiati. Tre minuti dopo un'altra palla gol per i bianconeri con Pogba che recupera palla sulla trequarti e prova il destro dai 25 mt: diagonale che picchia sulla base del palo alla destra della porta del Milan. Dopo quattro minuti di recupero il risultato finale è di due a zero per la Juve: una vittoria che vale lo scudetto. 

Quarta vittoria a reti inviolate - Per i campioni d'Italia è stata la quarta gara senza subire gol. "È molto importante, i miei difensori sono i migliori e anche gli attaccanti mi danno una grande mano", ha detto Buffon al termine della gara. E alla domanda dei giornalisti se questa vittoria può essere un passo decisivo verso il terzo scudetto consecutivo ha risposto: "Sono tre punti pesanti, ma dobbiamo stare molto attenti. I giochi non sono fatti, e la Roma ci crederà fino alla fine. In certi momenti quando la benzina potrebbe venire meno questo vantaggio ci servirà".

Poli in ospedale - Il milanista Poli è stato trasportato in ospedale per una serie di controlli dopo un violento colpo al volto ricevuto fortuitamente in un contrasto aereo con Caceres al 6' del secondo tempo. Il difensore juventino ha riportato una lieve ferita alla testa ma è tornato in campo con una fasciatura, dopo essersi sincerato delle condizioni dell'avversario, trasportato in barella verso l'autoambulanza con una borsa di ghiaccio sul viso. I migliori: Abate e Pazzini nel Milan, Lichtsteiner e Llorente nella Juve.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • keko70

    03 Marzo 2014 - 20:08

    Complimenti per l'articolo: finalmente nessun sentimento antijuventino,solo cronaca calcistica.E' molto raro da vedere, sono rimasto piacevolmente sorpreso. Fosse sempre così, si respirerebbe aria ben diversa nel calcio italiano e si insegnerebbe ai bambini,ma soprattutto agli adulti, un po’ di sportività

    Report

    Rispondi

  • keko70

    03 Marzo 2014 - 20:08

    Complimenti per l'articolo: finalmente nessun sentimento antijuventino,solo cronaca calcistica.E' molto raro da vedere, sono rimasto piacevolmente sorpreso.

    Report

    Rispondi

blog