Cerca

Serie A

Fiorentina batte Napoli. Juve ok, Lazio-Milan pari

Il Milan di Clarence Seedorf, nonostante il "commissariamento" e l'affiancamento di Adriano Galliani, continua ad arrancare. Per i rossoneri, impegnati all'Olimpico di Roma contro la Lazio nel match della domenica sera, solo un pari. Nel primo tempo l'autogol di Konko con cui il Milan si porta in vantaggio, quindi al 15esimo della ripresa il definitivo pareggio di Gonzalez. Impegnata in contemporanea anche la Juventus, che continua la sua corsa solitaria: nel testa-coda contro il Catania vincono 0-1 i bianconeri, decisiva la rete del solito Carlitos Tevez al 61esimo minuto di gioco. I bianconeri volano così a quota 78 punti, con la Roma staccata di 14 lunghezze. La Lazio sale a 42 punti, a 5 lunghezze dall'Inter, mentre il Milan arriva a quota 36, pari col Genoa e a un punto dalla Sampdoria.

Fiorentina corsara - Un ottimo Napoli che lotta e stringe i denti fino all'ultimo non basta. In dieci uomini dal 38esimo del primo tempo per l'espulsione di Ghoulam, i partenopei capitolano al San Paolo nell'attesissimo match con la Fiorentina. A decidere una partita appassionante e tesissima è il gol dell'ex giocatore del Valencia, Joaquin, al 42esimo del secondo tempo. Con i tre punti, la Fiorentina consolida il quarto posto e si porta a 51 punti, a 7 lunghezze dal Napoli, a sua volta staccato di sei punti dalla Roma, a quota 64 punti.

Intero ko - Nelle partite della domenica pomeriggio della Serie A, l'Atalanta si conferma bestia nera dell'Inter. I bergamaschi, infatti, vincono a San Siro per 1-2, grazie a una rete al 90esimo di Bonaventura. Si ferma così la corsa della squadra di Mazzarri, che passa in svantaggio nel primo tempo - a segno sempre Bonaventura - per poi riacciuffare immediatamente il pareggio con Icardi. Un pareggio che però, l'Inter, non riesce a mantenere. Al Parma, impegnato in casa col Genoa nella partita di mezzogiorno, basta così un pareggio per acciuffare a quota 47 punti i nerazzurri in classifica. Al Tardini le reti tutte nel primo tempo: al 21esimo per il Genoa Cofie a cui risponde al 31esimo Schelotto. Una buona prova per la squadra di Gasperini, che conquista un punto importante sul campo di una delle squadre più in forma della Serie A.

Super-Doria - A Marassi, contro la Sampdoria, crolla l'Hellas Verona, battuto per 5-0 e agganciato in classifica dall'Atalanta. Per i doriani a segno nel primo tempo Sansone, Renan e Soriano; quindi nella ripresa la seconda rete di Soriano, mentre al 13esimo chiude definitivamente i conti capitan Palombo. In casa, il Bologna batte il Cagliari per 1-0: tre punti fondamentali nella lotta salvezza e che portano gli emiliani al quintultimo posto, a due lunghezze dalla terzultima (Livorno, a quota 24). Per il Bologna il gol partita arriva su rigore, al 32esimo della ripresa con Christodoulopoulos. Infine, altra sconfitta per il Sassuolo, penultimo a quota 21 punti, battuto per 1-0 dall'Udinese: al Friuli decide l'eterno Totò Di Natale, a segno al 26esimo del primo tempo. Negli anticipi del sabato, il Torino ha battuto il Livorno 3-1, mentre il Chievo è stato sconfitto in casa dalla Roma per 0-2.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog