Cerca

Pallone in vendita

Il tycoon asiatico Lim offre 300 milioni per il 51% del Milan

Indiscrezione sul quotidiano spagnolo As. La società rossonera oggi vale circa 950 milioni

Il tycoon asiatico Lim offre 300 milioni per il 51% del Milan

Il tycoon asiatico Peter Lim, è pronto ad offrire 300 milioni di euro a Silvio Berlusconi per rilevare il 51% delle azioni del Milan. E' quanto riferisce il quotidiano spagnolo As questa mattina, a proposito di una clamorosa svolta nella storia del club rossonero. Dopo le smentite delle scorse settimane, solo qualche giorno fa Barbara Berlusconi ha ammesso che il Milan sta cercando partner stranieri che vogliono investire nel club. Lady B ha parlato di un 30% delle quote che potrebbe essere messo sul 'mercato' magari anche con una quotazione in borsa.

Il primo a farsi avanti è stato il ricchissimo imprenditore di Singapore Lim, che tramite il potente manager di Cristiano Ronaldo e Mourinho, Jorge Mendes, ha incontrato l'ad rossonero Adriano Galliani a Milano in compagnia del mediatore Giovanni Branchini. Che Berlusconi sia alla ricerca di partner per rilanciare il Milan non è un mistero da tempo, già nei mesi scorsi l'agenzia economica Bloomberg aveva rivelato come il patron rossonero avesse dato mandato alla banca di investimenti Lazard di cercare nuovi investitori.

Si tratta dello stesso advisor che ha portato alla conclusione dell'affare tra Erick Thohir e Massimo Moratti per la vendita del 70% delle quote dell'Inter. Il 100% delle quote del Milan sono valutate circa 950 milioni, quindi appare difficile che l'offerta di Lim venga presa in considerazione. Sicuramente però, sempre secondo As, la trattativa è destinata ad andare avanti. Lim, che in passato è stato anche interessato al Valencia, avrebbe abbandonato l'idea di prendere il club spagnolo attratto dal maggior blasone del Milan.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400