Cerca

Formula 1

Gran Premio di Cina, Hamilton in pole
Alonso quinto sulla griglia di partenza

Alonso su Ferrari

Lewis Hamilton ha ottenuto la pole position nel Gran Premio di Cina, quarto appuntamento del Mondiale di Formula Uno. Il pilota della Mercedes ha ottenuto il tempo di 1’53.860, precedendo di 595 millesimi la Red Bull di Daniel Ricciardo e di 1'100 quella di Sebastian Vettel. Quinto posto per la Ferrari di Fernando Alonso (+1»777), subito dietro all’altra Mercedes, quella di Nico Rosberg. Per il pilota britannico, sempre il più veloce sul bagnato anche negli altri turni di prova, si tratta della quarta pole position consecutiva. Sesta e settima le Williams di Massa e Bottas. Ottava la Force India di Hulkemberg, nona la Toro Rosso di Vergne. Decimo Romain Grosjean, con la Lotus che per la prima volta in stagione è riuscita ad accedere al Q3.

Mercedes - Lewis Hamilton non si sente il favorito del Gran Premio di Cina, anche perchè "ieri non è stata una buona giornata per me, ho faticato, abbiamo fatto alcuni cambiamenti e poi ha piovuto per cui non so dire se siamo nella giusta direzione anche se oggi è andata bene. Non credo comunque che siamo troppo lontani dall’avere una buona macchina". Per il pilota della Mercedes "la più grande soddisfazione è aver ottenuto questo risultato con la pioggia, è stata una sessione difficile, ci sono cose che possono essere migliorate ma siamo in una buona posizione per la gara. Spero che si correrà sull’asciutto, anche perchè Ricciardo e Vettel mi sembrano più vicini sul bagnato". Tra l’altro Hamilton ha centrato la pole senza aver girato nelle ultime libere che si erano disputate sotto la pioggia. "Volevo risparmiare le gomme - spiega - È stato un rischio e non credo sia grandioso per i fan che non abbiamo una grande quantità di gomme per uscire fuori".

Red Bull - Le Red Bull provano a insidiare le Mercedes. Prima volta nella top 3 in stagione per Sebastian Vettel, che domani partirà dalla seconda fila nel Gran Premio di Cina. "Rispetto a ieri mancano le Ferrari mentre noi siamo più vicini alle Mercedes rispetto alle libere e all’ultima gara in Bahrain - l’analisi del quattro volte campione del mondo - Domani il clima dovrebbe essere buono ma non ci si puà fidare delle previsioni, vedremo domani che condizioni ci saranno. Ci aspettiamo che si corra sull’asciutto, speriamo di chiudere in una posizione simile a quella da cui partiremo". Vettel, però, non può accontentarsi. "Non sono dove vorrei essere e non siamo dove vorremmo essere come team - ammette - Molte cose sono cambiate, diverse cose sono differenti per i piloti, è una F1 diversa e ci dobbiamo abituare. Forse non sono ancora al 100% ma sto lavorando duramente per arrivarci".

Ferrari - "La macchina si è comportata meglio in tutte le aree, è stata più performante aerodinamicamente, con più potenza, abbiamo messo a posto delle cose e questo primo passo avanti è stato fatto". Fernando Alonso ha di che essere fiducioso dopo il quinto tempo nelle qualifiche del Gran Premio di Cina. "Penso che domani tutto dipenderà dai primi 2-3 giri - dice lo spagnolo - Se riusciamo a mantenere questa posizione e rimanere in scia delle prime quattro possiamo essere in lotta con loro in qualche momento della gara. Se invece cominciamo a farci superare dalle Force India e dalle Williams finiamo col perdere tempo nelle battaglie. Sarà fondamentale fare i primi 2-3 giri all’attacco". Alonso ritiene che «sia sull’asciutto che sul bagnato è stato un buon weekend, i miglioramenti sono stati confermati e altre cose arriveranno per la Spagna. Non siamo fermi, possiamo essere più vicini a chi ci sta davanti, sono sicuro che stavolta non lotteremo per il nono o decimo posto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    19 Aprile 2014 - 14:02

    il moretto è forte punto e basta.

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    19 Aprile 2014 - 13:01

    Credo che tutto dipenda dalle condizioni meteo. Se la gara sarà sull'asciutto, se la giocheranno le Mercedes e la Ferrari, se sarà sul bagnato tutto può succedere. Resta il fatto che vettel è ancora abbondantemente dietro a ricciardo!!! Direi quasi imbarazzante per un quattro volte campione del mondo. Si vedrà domani mattina dopo le nove.

    Report

    Rispondi

blog