Cerca

I botti di Inzaghi

Mercato Milan, in arrivo Menez e Alex. La Juve su Morata a colpi di sms

Mercato Milan, in arrivo Menez e Alex. La Juve su Morata a colpi di sms

Filippo Inzaghi non è ancora ufficialmente l’allenatore del Milan, ma il suo primo mercato è già iniziato. L’ex attaccante infatti ieri è partito insieme ad Adriano Galliani in direzione Ibiza: obiettivo è chiudere il primo colpo, cioè lo svincolato Jeremy Menez (27 compiuti lo scorso 7 maggio). L’ala in scadenza con il Psg infatti potrebbe essere il «sostituto» di Adel Taarabt, il cui riscatto dal Qpr si è decisamente complicato nelle ultime ore. Difficoltà riscontrate dal Milan anche nella trattativa con il Valencia per Rami (anche se il giocatore su Twitter ha risposto così ad un tifoso che gli chiedeva di restare: «aspetto, anche io voglio rimanere»), motivo per cui i rossoneri si sono gettati su un altro parametro zero del Psg, cioè il centrale brasiliano Alex (32 anni il prossimo 17 giugno), il cui agente Kia Joorabchian sbarcato ieri nel capoluogo lombardo e nei prossimi giorni incontrerà la dirigenza per mettere nero su bianco l’accordo. Ma l’iraniano è procuratore anche dello stesso Taarabt, per cui non è da sottovalutare un ultimo tentativo con il Qpr per il riscatto dell’esterno marocchino. Intanto si cerca anche un sostituto di Montolivo: il nome sulla lista è quello di Badelj, classe ’89 dell’Amburgo.

Mentre il Milan prepara i primi colpi a zero, la Juve pensa ad una prima grande spesa: si tratta di Alvaro Morata, 21enne punta del Real Madrid. Con il giocatore l’intesa sarebbe stata già raggiunta sulla base di un contratto di 5 anni a circa 2 milioni a stagione, tanto che Morata avrebbe già confidato ad un amico la sua partenza verso Torino con un sms: «Se va via Llorente vado io». Restano «solo» da convincere i blancos, che per meno di 30 milioni non vogliono nemmeno sedersi al tavolo. Le pretese probabilmente si abbasseranno, con i bianconeri che comunque hanno già proposto 15 milioni più 4 di bonus. A meno che l’attaccante non rientri nell’affare Vidal, per il quale comunque serve un’offerta da almeno 50 milioni complessivi (quindi minimo 30/35 più Morata). Inoltre con il Real si è parlato anche di Marcelo: la valutazione è sui 10 milioni vista la scadenza del contratto del brasiliano nel 2015, con Siqueira (lo cerca l’Inter) e Janmaat come alternative sulla fascia sinistra.

Come la Juve anche il Napoli è a caccia di rinforzi. Che saranno tre, stando al presidente De Laurentiis: «Faremo qualche innesto. Chi sarà lo vedremo strada facendo, le variabili sul tavolo sono tante». Resta da capire la situazione Reina, con i campani che proveranno a riscattarlo dal Liverpool, a meno di offerte eccessive. Il primo rinforzo estivo della Roma sarà Seydou Keita: l’ex centrocampista del Barcellona, visto a Valencia nell’ultima stagione, arriva a parametro zero. Il maliano, classe ’80, firmerà nei prossimi giorni un contratto di un anno con opzione per il secondo. Dovrebbe guadagnare circa un milione a stagione. 

Atmosfera tesa invece in casa Lazio, con un botta e risposta tra Reja e Lotito. «Potrei restare e con me Candreva», le parole del tecnico a cui ha risposto il presidente: «Candreva sicuramente rimane, Reja non lo so, decideremo a breve». Primo sostituto nella lista è Simone Inzaghi, mentre nelle ultime ore è salita la candidatura anche di Walter Zenga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog