Cerca

Storia di un fallimento

Mondiali, la rivelazione: "Balotelli staccato dalla squadra, Cassano non c'era con la testa"

Mondiali, la rivelazione: "Balotelli staccato dalla squadra, Cassano non c'era con la testa"

Gli azzurri se ne sono andati ormai da più di una settimana e al Portobello resort di Mangaritiba, ritiro della Nazionale durante i brevissimi mondiali, vengono fuori succosi particolari sull'umore dei nostri durante la tribolata trasferta brasiliana: "La sensazione di tutti è che mancasse lo spirito che deve accompagnare la preparazione di una Coppa del mondo, forse sarebbe stato un pò diverso senza le famiglie" rivela Nino Guaragna, il manager della struttura alberghiera. "Balotelli lo vedevo anche qui in villaggio staccato dalla squadra e con lui anche Cassano", ha detto in un’intervista tv. "Cassano, poi, era scatenato, è uno che non ci sta con la testa... Un giorno una ragazza è andata nella sua stanza per fare le pulizie e lui ha cominciato a sgridarla ad alta voce...". I 'senatori' azzurri, invece, "sono stati molto simpatici con noi, soprattutto Buffon era molto sereno, il più concentrato, peccato perchè qui avevano tutta la tranquillità del mondo, ma per vincere serve un gruppo unito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • penultimo

    03 Luglio 2014 - 15:03

    Un Cassano a fine carriera avrebbe dovuto per una volta comportarsi meglio viziato ignorante.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    03 Luglio 2014 - 09:09

    tutte scuse, la verita' e' che sono scarsi. Gli altri sono bravi e sanno giocare al pallone meglio. Altro che cazzate.

    Report

    Rispondi

blog