Cerca

York-Sheffield

Tour de France, seconda tappa: Vincenzo Nibali vince e prende la maglia gialla

Tour de France, seconda tappa: Vincenzo Nibali vince e prende la maglia gialla

Sorpresa al Tour de France: l'italiano Vincenzo Nibali in maglia gialla. Il leader del team Astana coglie l'attimo giusto a poco più di un km dal traguardo e vince la seconda tappa, la York-Sheffield di 201 km, conquistando il primo posto della classifica generale. Corsa difficile, caratterizzata da ben 9 gran premi della montagna (uno di seconda categoria, 5 di terza categoria e tre di quarta categoria).

Due secondi decisivi - Proprio l'ultima asperità, la cote di Jenkin Road al km 196 (ottocento metri di salita con pendenza al 10,8%), è stata quella che ha scatenato la bagarre finale dei big. Dapprima Sagan ha provato a mettersi davanti e a gestire la corsa per sfruttare poi le sue qualità di sprinter e puntare alla volata in vista del traguardo. Poi si sono mossi i favoriti ContadorFroome e Van Garderen, con Nibali sempre accorto a non lasciarsi sorprendere. E quando la salita è finita, ecco la stoccata del neo-campione italiano che è partito e si è lasciato dietro tutti gli altri, e sfruttando l'indecisione su chi dovesse lanciare l’inseguimento ha preso importanti metri di vantaggio. Alla fine gli inseguitori hanno recuperato ma non del tutto, perché a Nibali sono rimasti quei due secondi di vantaggio tanto piccoli quando decisivi per vincere la tappa e conquistare per il calcolo dei tempi la maglia gialla. Alle spalle del siciliano sono arrivati il belga Van Avermaet, il polacco Kwiatkowski, Sagan e via via tutto il gruppo. Al di là della maglia da leader presa oggi, con questa stoccata Nibali ha confermato una buona condizione e si candida ad essere protagonista del Tour 2014 al pari di Froome, Contador, Rui Costa e, forse, Rodriguez e Van Garderen. Domani la terza ed ultima frazione in terra inglese, la Cambridge-Londra di 155 chilometri, con arrivo davanti a Buckingham Palace. 

Nibali: "Sempre davanti" - "Siamo stati sempre davanti, la squadra ha fatto un gran lavoro", è il commento dello Squalo Nibali a fine corsa. "C'era un po' di pericolo - spiega il siciliano dell’Astana, campione italiano su strada - perché erano tante le persone in mezzo alla strada per fare le foto. Però sono stati due giorni tranquilli, poi è arrivata questa vittoria e sono molto contento. Il mio allungo nel finale? Sono riuscito a prendere metri importanti - conclude Nibali a Raisport - per poi arrivare alla vittoria". "Contador e Froome - conclude Nibali - sono grandi avversari. Dopo un periodo difficile stanno arrivando i risultati ed il nervosismo si placa. Possiamo fare bene, siamo fiduciosi ma non diciamo niente per scaramanzia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog