Cerca

Il giallo

"Antonio Conte al Psg". Ma il club: "Voce messa in giro dal mister"

"Antonio Conte al Psg". Ma il club: "Voce messa in giro dal mister"

La notizia è clamorosa tanto quanto il suo addio alla Juventus. Antonio Conte sarebbe a un passo dal Paris Saint-Germain. Secondo quanto racconta il Corriere dello Sport i rappresentanti del tecnico pugliese avrebbero già raggiunto l’accordo e l’annuncio verrebbe dato addirittura nelle prossime ore, forse domani. La notizia è stata rilanciata anche dai quotidiani d'oltralpe, secondo i quali la circostanza prende sempre più consistenza. A smentire, però, è il Psg stesso, che contattato da L'Equipe nega contatti con l'ex allenatore della Juve. Inoltre i vertici della società suggeriscono che la voce sia stata messa in giro dall'entourage di Conte stesso per mettere pressione alla Federazione italiana e costringerla a chiudere subito con lui per portarlo in azzurro. Pretattica o verità?

La trattativa - Alla base della svolta che avrebbe portato Conte vicino al club francese, secondo le indiscrezioni di stampa, ci sarebbe la scarsa fiducia che i vertici del club parigino nutrono nei confronti di Laurent Blanc, nonostante il titolo di campione di Francia appena conquistato. Per dare finalmente l’assalto alla Champions con possibilità di successo, i magnati proprietari del Psg avrebbero deciso di puntare proprio su Conte, ad appena una settimana dalla sorprendente rottura con la Juventus. Del resto l’allenatore ha sempre detto di non avere alcuna intenzione di rimanere fermo.

Azzurro, addio - Potrebbe così sfumare l'approdo di Conte sulla panchina della Nazionale, che sembrava ormai cosa fatta (a meno che, come dicono da oltralpe, si tratti solo di pretattica). I primi contatti tra Conte e il calcio francese risalgono alla scorsa primavera, quando un suo rappresentante aveva parlato in Versilia con un emissario del Monaco, alle prese con la necessità di sostituire Ranieri, ormai fuori dalla lotta per il titolo. Ma il Monaco ha poi deciso di puntare sul portoghese Leonardo Jardim, proveniente dallo Sporting Lisbona. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    24 Febbraio 2015 - 13:01

    Non ci sarebbe niente di sorprendente.Questa è la morale vigente nel calcio( e non solo).

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    24 Febbraio 2015 - 13:01

    Non ci sarebbe niente di sorprendente.Questa è la morale vigente nel calcio( e non solo).

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    23 Luglio 2014 - 13:01

    Scelta importante, bravo. Così vedremo, con personaggi come Ibrahimovic, se Conte è veramente uno tosto o è solo un presuntuoso.

    Report

    Rispondi

  • francocorica

    23 Luglio 2014 - 12:12

    Non mi meraviglia più di tanto. É un uomo assolutamente mediocre. Ha dalla sua un carattere forte e autoritario che lo rende appetibile per guidare una squadra di calcio in un lungo torneo, dove riesce sempre a primeggiare. Non così nella partite dentro o fuori. Questo è il suo limite e deriva dal fatto che, pur essendo un eccellente allenatore, è scarso nella tattica. Vedremo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog