Cerca

Povero calcio

La Fifa: "Indagare Tavecchio per razzismo"

La Fifa: "Indagare Tavecchio per razzismo"

La Fifa vuole chiarezza in merito alla gaffe sugli extracomunitari di Carlo Tavecchio, candidato alla successione di Giancarlo Abete in Figc. In una lettera spedita alla Federcalcio, la Federazione internazionale chiede "di adottare le misure appropriate per indagare e decidere sulla questione e riferire successivamente alla Fifa". La parole di Tavecchio "hanno allertato la task force della Fifa contro il razzismo e la discriminazione e il suo presidente Jeffrey Webb", scrive la Fifa, spiegando che nella missiva "ha ricordato alla Federcalcio italiana che la lotta contro il razzismo è di massima priorità". Nel corso dell’assemblea della Lnd di cui è presidente, Tavecchio venerdì scorso ha detto tra le altre cose che "le questioni di accoglienza sono un conto, quelle del gioco un altro. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che Opti Poba è venuto qua, che prima mangiava le banane, adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così. In Inghilterra deve dimostrare il suo curriculum e il suo pedigree". Nonostante le critiche piovutegli addosso (anche dalla politica, con il Pd che lo ha bollato come "indegno"), Tavecchio ha deciso di andare avanti: "Non ritiro la mia candidatura - ha detto -, le Leghe mi hanno confermato il loro sostegno. E nel mio programma ci sarà la lotta al razzismo". Alcuni club, però, si stanno sfilando: hanno già detto che non lo voteranno Cesena, Fiorentina e Sampdoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • attualità

    29 Luglio 2014 - 19:07

    Come al solito basta la pubblicita' negativa per distruggere qualcosa, che' non centra proprio niente,la banana. Un frutto cosi nobile,e diventato un frutto offensivo. In nessun caso io bianco Italiano posso offrire una banana a un negro, posso rischiare la galera. W la pubblicita' .

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    29 Luglio 2014 - 15:03

    Con tutto il marciume che ruota nel mondo del calcio le anime belle fingono di scandalizzarsi attaccandosi a quella ridicola battuta facendola diventare un caso mondiale che farà sicuramente molto bene, qualora ce ne fosse bisogno, all'immagine Italia. Se ne hanno ,svelassero le vere ragioni per cui non si vuole affidare l'incarico a quel tizio e la facessero finita!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    29 Luglio 2014 - 10:10

    Nel calcio, come in politica, l'Italia nn riesce a uscire dalla rete intessuta con tanta pazienza dai vari appartenenti alle caste di potere. Tavecchio è il candidato del vecchio, come Renzi, che si presenta come nuovo. Ma un vecchio, 71 anni, democristiano già condannato in sede giudiziaria varie volte la cui candidatura è sposorizzata da Lotito, anche lui pregiudicato, cosa volete che cambi?

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    28 Luglio 2014 - 14:02

    Personalmente Tavecchio NON mi piace. Non mi piace come persona, non mi piace la sua arroganza, la sua superbia. Avrà anche sistemato i dilettanti, ma cosa c'entrano i calciatori dilettanti coi professionisti non capisco. Non mi pia e come si pone e come parla. ho assistito ad una sua intervista ed ho visto solo la sua superai. Poi si parla di gente giovane nel calcio Abete era molto più giovane.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog