Cerca

Come la Kyenge

Figc, Carlo Tavecchio ha il sì di Fiona May: consigliera per l'integrazione razziale

Figc, Carlo Tavecchio ha il sì di Fiona May: consigliera per l'integrazione razziale

Anche il calcio avrà la sua Kyenge. Il neo-presidente della Figc Carlo Tavecchio ha incassato il sì di Fiona May per il ruolo che il nuovo numero 1 del calcio italiano vuole affidarle: l'ex campionessa dell'atletica azzurra, britannica ma naturalizzata dal naturalizzata dal 1994 dopo aver sposato Gianni Iapichino, ha infatti rinnovato la propria disponibilità a ricoprire il ruolo di consigliere federale per l'integrazione e le politiche contro le discriminazioni razziali. Stando alle prime indiscrezioni, non si tratterà soltanto di prestare la propria immagine, ma di portare avanti insieme una serie di progetti che coinvolgano anche le scuole e i bambini. Tavecchio, che ha ringraziato Fiona May per la disponibilità dimostrata, incontrerà nei primi di settembre l’ex campionessa azzurra di salto in lungo. Estranea al mondo del calcio, per il presidente della Figc la May sarà soprattutto un biglietto da visita da spendere per ripulirsi l'immagine, uscita gravemente danneggiata dalla doppia gaffe su "Opti Pobà", "stranieri mangiabanane" e "donne handicappate". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alerione

    14 Agosto 2014 - 15:03

    Caro Andresboli ci siamo andati vicino quando berlusconi puntava al Quirinale...

    Report

    Rispondi

  • noinciucio

    14 Agosto 2014 - 14:02

    Nel progetto si potrebbe inserire un bel tour nei campi nomadi abusivi e non della Capitale o nelle favelas ai bordi del Tevere e dell'Aniene! Per riposarsi dalle fatiche le consiglierei un bel giro nella pineta di Castel Fusano, magari di notte da sola!!! E io pagooooo!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    14 Agosto 2014 - 08:08

    La negra comandona? NO NO NO NO NO NO NO

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    13 Agosto 2014 - 20:08

    Elezione di tavecchio sono la conferma di un paese che NON vuole cambiare, il top sarebbe la elezione di un pregiudicato come presidente della repubblica

    Report

    Rispondi

    • blues188

      14 Agosto 2014 - 08:08

      A me, come a tanti, pare che seppure non sia un pregiudicato, come presidente della Repubblica ci sia un delinquente patentato, uno che ha venduto il Paese alla massoneria con la stessa facilità con la quale plaudiva ai carri armati russi in Ungheria.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog