Cerca

Ultimissimi botti

Milan, mercato col brivido: Zaccardo fa saltare Biabiany dal Parma, dall'Atalanta arriva Bonaventura

Radamel Falcao

Un finale di calciomercato clamoroso per il Milan: alle 21.30 arriva, a sorpresa, l'acquisto di Giacomo Bonaventura dall'Atalanta per 7 milioni di euro. A sorpresa perché fino a un paio d'ore prima sembrava tutto fatto per il francese Jonathan Biabiany in rossonero. Accordo trovato col Parma per 4 milioni più la cessione di Cristian Zaccardo. Tutto sicuro, tanto che Biabiany aveva già scattato la foto ufficiale con la sciarpa rossonera. E invece, coplpo di scena prima di cena: il 33enne difensore ex campione del mondo nel 2006 blocca il trasferimento, rifiutando la destinazione. Un guaio, perché in mattinata il Milan aveva ceduto il promettente centrocampista 19enne Bryan Cristante al Benfica per 6 milioni, provocando tra l'altro più di qualche protesta sui social network tra i tifosi milanisti. E così l'ad Adriano Galliani ha virato in fretta e furia su Bonaventura, intavolando una trattativa-lampo con i bergamaschi e bruciando sul filo di lana l'Inter.

Inter, tra Lavezzi e Bonaventura - Dopo l'arrivo di Van Ginkel (prestito secco dal Chelsea) e Fernando Torres (sempre dai Blues) si chiude con l'esterno sinistro e mezzala Bonaventura un mercato decisamente difficile per il Milan: venduto Balotelli per 20 milioni, gli altri movimenti in entrata e uscita sono stati realizzati in pareggio, con tanti parametri zero portato a Milanello. L'Inter invece è stata alle prese con la patata bollente Fredy Guarin: saltato l'accordo con il Valencia per il prestito con diritto di riscatto del colombiano, intorno alle 20 si sparge la voce di un interessamento del Real Madrid, anche in questo caso prestito (a 3 milioni). Nulla di fatto. Suggestiva operazione del Verona, che prende con contratto annuale l'argentino Javier Saviola, 33enne ex nazionale svincolato dall'Olympiacos che in carriera ha vestito le maglie di club leggendari come River Plate, Barcellona, Real Madrid e Benfica.

Colpaccio Falcao - Affari minori alla luce di quanto accaduto in Inghilterra, dove si viaggia ben altre cifre. Il Manchester United acquista Radamel Falcao dal Monaco per 65 milioni di euro. Al giocatore un quadriennale da 9 milioni netti a stagione. Sfuma così il sogno impossibile della Juventus di Massimiliano Allegri, che sperava nel colpaccio e di portare a Torino il fuoriclasse colombiano. E' la Liga invece a soffiare un protagonista del nostro campionato: l'azzurro Alessio Cerci ha lasciato il Torino e se n'è andato all'Atletico Madrid per 16,5 milioni. Per tutta l'estate sulle tracce dell'esterno offensivo c'era stato il Milan. Logico, però, che a questi livelli non ci sia gara. Chi non ci crede, veda il caso Biabiany.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Boaprince

    02 Settembre 2014 - 16:04

    Zaccardo ha fatto una scelta legittima, ma a mio avviso di corto respiro; Al Milan giocherà poco o nulla, al Parma avrebbe potuto ritrovarsi...

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    01 Settembre 2014 - 14:02

    GRANDE MILAN.

    Report

    Rispondi

blog