Cerca

Verdetti

Europa League, l'Inter passa a Kiev: 1-0 contro il Dnipro. Torino, pari con il Club Brugge. Fiorentina e Napoli ok

Europa League, l'Inter passa a Kiev: 1-0 contro il Dnipro. Torino, pari con il Club Brugge. Fiorentina e Napoli ok

Parte bene l'Inter mentre il Torino si ferma subito sul pareggio in Europa League. I nerazzurri s'impongono con il Dnipro, mentre i granata non riescono a strappare i tre punti a Bruges. Ma procediamo con ordine, partendo dalla squadra di Walter Mazzarri, che prima della partenza lo aveva detto: "Con il Dnipro sarà difficile. Ma noi scendiamo in campo sempre per dare il massimo, per vincere". Detto fatto.

Dal fischietto di inzio dell'arbitro Felix, Mazzari ha spronato i suoi per un attacco a tutto campo contro la squadra ucraina. Ma nonostante la grinta e il pressing, il primo tempo è stato pressoché privo di palle gol. Il Dnipro, da par suo, ha messo in mostra una difesa serrata e ben schierata. Nel secondo tempo il gioco si fa più duro e al 67' il Dnipro resta senza Rotan, espulso per somma di ammonizioni. Dopo solo 4 muniti dall'espulsione la partita si sblocca: l'Inter passa grazie a D'Ambrosio, che sigla l'1-0. L'Inter passa poi il resto della partita ad amministrare il risultato (pericolo per una punizione sul finale, sventata da Handanovic).

Torino bloccato -  Il Torino, come detto, non riesce a vincere in Belgio contro il Club Brugge, ma ritorna con un punto comunque importante. La partita finisce 0-0 dopo 90 minuti di corsa e fatica, in cui la squadra di Ventura ha dimostrato dinamismo anche se ha dovuto soffrire per qualche azione comunque degli avversari  Buona prova in Europa League anche per Gillet, che tornava dopo la lunga squalifica. Per i granata un solo grande pericolo nel secondo tempo, quando i belgi non trasformano una palla gol.

Fiorentina e Napoli ok - Nelle partite delle 21, altri sei punti per le italiane. La Fiorentina si impone in casa per 3-0 sul Guingamp: a segno Vargas nel secondo tempo, mentre nella ripresa trovano la via della rete Cuadrado e Bernardeschi, giovane talento viola. Al San Paolo il Napoli soffre e vince: sotto nel primo tempo contro lo Sparta Praga, a segno con Husbauer, trova subito il pari con Higuain su rigore. Nella ripresa il vantaggio con Mertens che replica a 9 minuti dalla fine. La squadra di Benitez vince per 3-1 e tira il fiato dopo le prime difficili partite della stagione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog