Cerca

Suzuka

Gran premio del Giappone, gara interrotta: grave incidente per Bianchi

Gran premio del Giappone, gara interrotta: grave incidente per Bianchi

Grande apprensione a Suzuka dopo l’incidente occorso a Jules Bianchi a 6 giri dalla fine del Gp del Giappone. Il francese della Marussia e membro dell’Academy Ferrari è stato portato in ospedale in ambulanza, privo di sensi. Le sue condizioni molto gravi non gli hanno consentito di essere trasferito in ospedale in elicottero. Il padre Philippe ha poi comunicato che Jules è stato sottoposto ad un'operazione dopo che i medici dell'ospedale di Tsu hanno riscontrato un grosso ematoma alla testa. Fondamentali saranno le prossime 24 ore.

Polemiche - "Non si riusciva a guidare, io lo dicevo da 5 giri prima dell’interruzione. Hanno fermato la gara troppo tardi e c’è stato l'incidente". Il pilota brasiliano della Williams, Felipe Massa, punta il dito contro la direzione di gara, che ha interrotto il Gp del Giappone al 46esimo giro, quello del grave incidente del pilota francese. Nonostante la pioggia forte, la pista viscida e piena di pozzanghere. "Io non sapevo niente dell'incidente mi hanno avvisato dalla radio che c'era un'ambulanza alla curva 15. Speriamo che vada tutto bene per lui è un grande amico e spero che sia tutto a posto". Gli fa eco il compagno di squadra Esteban Gutierrez. "Le condizioni erano molto insidiose, a un certo punto della gara quella curva era molto scivolosa - ha spiegato il pilota della Williams - Le condizioni erano
peggiorate troppo con la pioggia, poi l’incidente. Credo che sia stata la giusta decisione fermarsi a questo punto".

Apprensione - "Che choc, speriamo di avere buone notizie subito". Fernando Alonso non nasconde la propria preoccupazione per Jules Bianchi: "Mi sono cambiato per venire qui e ho visto qualche immagine, non capivo perché la macchina sulla gru era una Sauber poi mi hanno detto che era stata coinvolta anche la macchina di Jules", spiega Alonso ai microfoni di Sky. "È stato portato via privo di sensi? Ora mi dite questo ed è anche peggio, speriamo di avere qualche buona notizia subito. Condizioni sicure? Non saprei giudicare, ho fatto solo due giri all’inizio quando la visibilità era molto poca. La bandiera rossa è stata una decisione buona e dopo tre curve mi sono fermato, quindi non posso giudicare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog