Cerca

Filtrano solo indiscrezioni

Dramma di Suzuka, Jules Bianchi "grave ma stabile": i familiari al suo capezzale

Dramma di Suzuka, Jules Bianchi "grave ma stabile": i familiari al suo capezzale

"E' grave ma stabile": è questa l'unica novità odierna sulle condizioni di Jules Bianchi, il pilota della Marussia rimasto gravemente ferito ieri durante il gran premio del Giappone. Lo ha comunicato il portavoce della Fia. Il venticinquenne francese rimane ricoverato in terapia intensiva al Mie General Hospital di Yokkaichi, dove ieri ha subito un intervento al cervello, di circa quattro ore, a cui è stato sottoposto per ridurre l'edema cerebrale causatogli dal violento scontro contro un trattore fermo a bordo pista.

La famiglia giunta a Yokkaichi - La famiglia di Bianchi è giunta intanto a Yokkaichi. Secondo indiscrezioni, non confermate comunque dai medici dell'ospedale, Jules non avrebbe mai respirato autonomamente dopo il drammatico schianto di ieri, e questo smentirebbe le voci girate ieri, secondo cui Bianchi avrebbe ricominciato a respirare da solo sull'ambulanza che lo stava portando all'ospedale. Al capezzale del pilota, intanto, sono rimasti diversi amici e colleghi, mentre il Circus si sta trasferendo, con l'angoscia per le sorti di Bianchi, a Sochi, dove domenica è in programma il primo Gp della Russia nella storia della Formula 1. Al capezzale del pilota sta arrivando anche il professor Gerard Saillant, fondatore dell'istituto per il cervello e il midollo spinale, che ha già curato Michael Schumacher ai tempi dell'infortunio del 1999 e di quello dello scorso 29 dicembre.

Il comunicato della scuderia - La Marussia in mattinata ha rilasciato il seguente comunicato: "A seguito dell’incidente che ha coinvolto Jules Bianchi nel corso del Gp del Giappone sul circuito di Suzuka, la Marussia F1 Team desidera ringraziare l’enorme effusione di sostegno e di affetto per Jules e la squadra in questo momento molto difficile. Per quanto riguarda la comunicazione di informazioni riguardanti la condizione medica di Jules, rispetteremo i desideri della famiglia Bianchi. Insieme alle cure di Jules, rimarranno la nostra massima priorità. Pertanto, chiediamo pazienza e comprensione per quanto riguarda ulteriori aggiornamenti medici, che saranno comunicati in concomitanza con il Mie General Medical Center di Yokkaichi, dove viene è ricoverato Jules, quando saranno ritenuti opportuni. Dei rappresentanti della Scuderia Ferrari e del Marussia F1 Team rimarranno presso l’ospedale per sostenere Jules e la famiglia Bianchi".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog