Cerca

Satellite a 300 all'ora

Alta definizione
e nove telecamere
Su Sky Formula 1
a tutto gas

Il 18 febbraio il debutto di Sky Sport F1 HD,. Novità tecnologiche e super esperti (come Jacques Villeneuve) sette giorni su sette, 24 ore su 24

Alta definizione
e nove telecamere
Su Sky Formula 1
a tutto gas

 

Il problema dei Gp di F1 è che 7 su 10 si corrono alle 14 della domenica. E allora hai appena mangiato la lasagna e l’abbacchio e ti siedi sul divano con tutte le buone intenzioni: «Stavolta reggo almeno fino al terzo giro». Ma poi è un miracolo se resisti fino al replay della partenza. Deve capitare l’incidente, il diluvio, il vaffa del pilota buttato fuori alla prima curva, altrimenti ti risvegli che il Gp è bello che finito. Per ovviare all’inghippo potevano accadere due cose: 1) Madri e mogli costrette a cucinare insalatine e sushi, ma sarebbe troppo. 2) La F1 nelle mani di quei visionari di Sky.

Così sarà. La tv regina del satellite ha acchiappato l’esclusiva e dal 17 marzo (primo Gp a Melbourne) trasmetterà tutto il cucuzzaro. Anzi, dal 18 febbraio, nascita del canale Sky Sport F1 HD. Problemi di digestione? Sky ha la soluzione. Di più: ne ha diverse e non si tratta di amari del Capo. Intanto sarà replicata la formula del “mosaico” che tanto successo ha avuto alle Olimpiadi: nove schermate interattive per scegliere il punto di vista preferito. A commentare lo storico telecronista dei motori, Carlo Vanzini, con il campione del mondo 1997 Jacques Villeneuve, il pilota Ferrari Marc Gené, l’ingegner Fabiano Vandone e quel gran pezzo di carburatore di Sarah Winkhaus, tedesca come Schumi, più bionda di Schumi ma molto più interessante di Schumi (almeno per i maschi). La chiamano l’Ilaria D’Amico al sapor di crauti e promette di tener svegli tutti noialtri pelandroni. 

Poi largo alla tecnologia: social media (Facebook e Twitter), doppio audio Dolby per far entrare i motori anche in camera della suocera, copertura live totale dei 19 Gp 2013 (mamma Rai deve ancora comunicare cosa vuole fare), un canale tematico attivo 24 ore su 24, la chance di vedere le gare persino se tua moglie ti costringe ad andare all’Ikea grazie a Sky Go, l’alta definizione, 30 ore live garantite per Gp, approfondimenti e contenuti vari per convincere anche quelli che «a me piace solo il calcio porca la miseria». 

Ce n’è abbastanza per scendere in garage e far sgasare la Panda. E pazienza se ieri a Monza c’era una neve più da sci di fondo che da Gp: i piloti sono già carichi e le scuderie si apprestano a presentare i nuovi bolidi (ieri la Lotus, poi McLaren, Ferrari l’1 febbraio, Red Bull, etc, etc). Così Villeneuve jr in collegamento da casa sua ad Andorra: «Sorprese tra i piloti? Non ce ne saranno, i migliori sono sempre Alonso, Vettel e Hamilton». E Jacques Raynaud, Evp Sport Channels di Sky (tradotto, un capoccione): «Vogliamo diventare la tv dei motori, visto che dal 2014 avremo anche l’esclusiva della MotoGp. Vogliamo riconquistare la passione di chi si è allontanato da questo mondo». E, magari, convincere qualche italiano ad abbonarsi, che in fin dei conti anche a Sky non son mica lì a mettere gli Arbre Magique alle monoposto (ri-tradotto: nessuno fa niente per niente). Ci mancherebbe...

di Fabrizio Biasin

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasc

    29 Gennaio 2013 - 09:09

    Parole sante, spero che si risolva in un pessimo investimento per Merduck e la sua banda di parassiti !

    Report

    Rispondi

  • janjito

    28 Gennaio 2013 - 21:09

    alla melensa formula uno rovinata da centraline aerodinamica regolamenti insulsi ecce ecc fino a diventare un buon sonnifero...

    Report

    Rispondi

blog