Cerca

Formula 1

E' arrivata l'ufficialità: Alonso saluta Maranello, al suo posto arriva Vettel

E' arrivata l'ufficialità: Alonso saluta Maranello, al suo posto arriva Vettel

La Ferrari ha reso ufficialmente noto quello che si sapeva ormai da tempo, e cioè l'addio di Fernando Alonso dopo cinque stagioni al volante della Rossa: al suo posto arriverà Sebastian Vettel, che ha firmato un contratto di tre anni con la scuderia di Maranello.


Il saluto della scuderia - La Ferrari ha ringraziato Alonso per "la straordinaria avventura con la scuderia, durante la quale per due volte ha sfiorato il titolo mondiale. Siamo certi che un grande pilota come Fernando porterà sempre il Cavallino nel cuore, così come i tifosi della Ferrari continueranno a seguirlo con enorme affetto nei suoi futuri. E anche Alonso ha ringraziato i suoi supporters, postando su Twitter foto della "marea rossa" che invase Monza per festeggiare i suoi podi negli anni scorsi.


Le frasi di Alonso - "E' stata una decisione difficile - ha spiegato Alonso - ma allo stesso tempo molto ragionata, sulla quale dall'inizio alla fine ha prevalso il mio amore per la Ferrari. Ho sempre avuto la fortuna di decidere del mio futuro, e ho questa opportunità anche adesso: devo ringraziare la squadra, che si è dimostrata in grado di comprendere la mia posizione. Lascio la Ferrari dopo cinque anni, durante i quali ho raggiunto il mio miglior livello professionale, affrontando grandi sfide che mi hanno spinto a trovare nuovi limiti, e in cui ho dimostrato di essere anche un grande tifoso, anteponendo gli interessi della scuderia ai miei. Quando ho dovuto prendere decisioni importanti per il mio futuro, l'ho fatto con la Ferrari nel cuore, guidato dal mio amore per la squadra: sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato insieme. Grazie agli sforzi degli uomini e delle donne di Maranello per tre volte siamo arrivati secondi nel Mondiale di Formula 1, per due volte combattendo fino all'ultima gara, campione virtuale per molti giri. Senza ombra di dubbio, di questi ultimi cinque anni porto con me alcuni dei ricordi più belli della mia carriera, oltre a lasciare nella squadra più che amici una famiglia. Ora guardo avanti con grande entusiasmo, ma con la certezza di portare sempre il Cavallino nel cuore. Ringrazio tutti coloro che ripongono in me la loro fiducia".


Arriva Vettel - Ora per Fernando Alonso si apriranno, con ogni probabilità, le porte della McLaren Honda, anche se lo spagnolo ha ancora qualche piccola chance di salire nell'abitacolo della Mercedes: molto dipenderà da come si concluderà il campionato, domenica ad Abu Dhabi. Chi è sicuro del volante per la prossima stagione è Sebastian Vettel: contestualmente all'addio di Alonso, la Ferrari ha annunciato l'arrivo del pilota tedesco. Dopo quattro mondiali vinti, si apre una nuova sfida per l'ormai ex driver della Red Bull, che cercherà di seguire le orme di un altro tedesco che ha fatto la storia della Formula 1 al volante della Rossa, Michael Schumacher. E Vettel ha proprio citato il campione tedesco, nelle sue prime dichiarazioni ufficiali da pilota Ferrari: "Quando ero un ragazzino, Schumacher era il mio più grande idolo, ed ora per me è un enorme onore guidare la Rossa". Lo aspetta un compito difficile: riportare Maranello sul trono della Formula 1. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog