Cerca

Calcio

Serie A: Genoa-Roma 0-1

Serie A: Genoa-Roma 0-1

La Roma, per una volta, non stecca. E approfitta del mezzo passo falso della Juventus fermata in casa sull'1-1 dalla Sampdoria per accorciare decisamente le distanze in classifica. Nella settimana forse più difficile della stagione in corso, quella dell'eliminazione dalla Champions League, i giallorossi ottengono un importantissimo successo sul Genoa e si portano a un solo punto dai bianconeri. A decidere, allo stadio Ferraris di Genova, è un bellissimo gol in acrobazia segnato da Nainggolan, che al 40' del primo tempo impatta un cross perfetto di Maicon e batte Lamanna. Il secondo portiere era entrato dieci mi9nuti prima al posto del titolare Perin, espulso per un fallo da ultimo uomo e chiara occasione da rete su Nainggolan. Lamanna, entrato a freddo, aveva poi parato il successivo rigore battuto da Ljajic. Ma è indubbio che i 60 minuti giocati in dieci abbiano condizionato la partita del Genoa. Allo scadere de4i 90', tra l'altro, i gialloblu vanno a segno con Rincon ma la rete viene annullata per un fuorigioco che, se c’è, è millimetrico. Al terminje della gara, il presidente del genoa Preziosi è un fiume in piena: "Troppe cose stanno succedendo a Roma non vorrei che fosse coinvolto anche il calcio. Mi spiace per l'arroganza di certi arbitri che vengono qua ed innervosiscono il pubblico. Banti per noi è una iattura, secondo me lui non sa gestire le gare. Come nel caso dell'ammonizione di Perotti quando invece il fallo di mano l'ha fatto l'avversario, non riesco a capire. Fuorigioco sul nostro gol? Io non lo so se c'era, ma la decisione è molto dubbia". Preziosi ha poi avuto parole positive per la sua squadra. "Ho visto una squadra in dieci che ha saputo tenere testa ad una formazione molto forte".

In classifica, Juventus 36, Roma 35. Il Genoa, terzo, è staccatissimo a quota 26 punti in attesa di Milan-Napoli. Il discorso scudetto pare ormai già chiuso a bianconeri e giallorossi.

Nelle altre sfide del pomeriggio di Serie A, Parma e Cagliari chiudono a reti bianche, mentre a Udine il Verona passa 2-1 grazie alle reti di Christodoulopoulos e Toni. Per i friulani a segno il solito Di Natale.

Nella partita delle 18 la Fiorentina sbanca Cesena per 4-1 e sale al settimo posto con 23 punti. In gol per i viola Borja Valero alla fine del primo tempo, Savic, Gonzalo Rodriguez ed El Hamdaoui nella ripresa. Per i romagnoli dell’esordiente Di Carlo, alla terza sconfitta consecutiva che significa ancora penultimo posto a quota 8, l’unica soddisfazione arriva da una clamorosa autorete di Savic con grave responsabilità di Neto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlooliani

    15 Dicembre 2014 - 00:12

    Della Roma farà giustizia la Coppa dei Campioni e tra poco il campionato italiano. Basta che gli arbitri si diano una calmata. I romanisti sono e si comportano da "onesti" come gli interisti di Moratti.

    Report

    Rispondi

    • zydeco

      15 Dicembre 2014 - 11:11

      Quando parli dell'Inter sciaquati la bocca. La cosa brutta del calcio italiano e' sempre stata la Juventus. Che solo si azzardino a pronunciare la parola onesta' e' solo grottesco.

      Report

      Rispondi

  • stefanorota2003

    14 Dicembre 2014 - 20:08

    Vi rode il culo per un gol giustamente annullato ?? E perchè non parlate del gol dei ladromerdosi biancoladri ?? Il calcio d'angolo è stato battuto in modo irregolare, con il pallone fuori dalla linea. La rummerdus ruba ogni domenica, oggi oltre al gol, anche la mancata espulsione di viakal a fine partita. RUMMERDUS STYLE !!

    Report

    Rispondi

    • claudionebridio

      15 Dicembre 2014 - 12:12

      La domenica scorsa la Roma ha pareggiato grazie a due regali arbitrali mentre alla juve hanno negato un rigore sacrosanto. Non ho però sentito le melodie de primo violino di fila dell'orchestra romanista; e neanche le sceneggiate degli attori e capocomici della compagnia itinerante giallorossa.

      Report

      Rispondi

    • gispo

      15 Dicembre 2014 - 08:08

      Come se quei 5 centimetri oltre il triangolo sono stati determinanti per far goal.....Ma taci coglione che sei solo ridicolo

      Report

      Rispondi

      • stefanorota2003

        15 Dicembre 2014 - 11:11

        Se c'è una regola, questa va rispettata. Ma voi ladromerdosi non siete abituati a rispettarle, per voi solo regole ad personam. :-)

        Report

        Rispondi

    • carlooliani

      15 Dicembre 2014 - 00:12

      A parte la volgarità, dovresti vergognarti, squilibrato! Ma come la Roma ruba da turni grazie ad arbitri compiacenti vedi il Sig. Irrati dei due gol irregolari contro il Sassuolo e tu chiami biancoladri gli altri? Fatti visitare, poverino.

      Report

      Rispondi

      • stefanorota2003

        15 Dicembre 2014 - 11:11

        Volgarità ?? Dove ?? Scrivere ladromerdosi biancoladri è forse volgare ?? La volgarità è quando scrivi "juventus", questa si è volgare. :-)

        Report

        Rispondi

    • carlooliani

      15 Dicembre 2014 - 00:12

      Non sei molto equilibrato mentalmente.

      Report

      Rispondi

    • rawing

      14 Dicembre 2014 - 22:10

      per stefanorota2003: pulisciti la bocca quando scrivi queste schifezze, vergognati, ma tanto il tuo linguaggio appartiene ad una razza non meglio definita, CAFONE, LAVATI E SCIAQUATI LA BOCCA e sparisci da questo blog.

      Report

      Rispondi

      • stefanorota2003

        15 Dicembre 2014 - 09:09

        @rawing La Sua risposta mi da ragione; VI RODE IL CULO !! E comunque su una cosa ha ragione, la RUMMERDUS fa talmente schifo che ogni volta che pronuncio quel nome devo sciaquarmi la bocca. :-)

        Report

        Rispondi

blog