Cerca

Il match in Qatar

Supercoppa italiana, trionfa il Napoli: Juventus battuta 8-7 dopo i calci di rigore

Supercoppa italiana, trionfa il Napoli: Juventus battuta 8-7 dopo i calci di rigore

Il Napoli si aggiudica la Supercoppa italiana dopo un'infinita serie di calci di rigore: decisivo l'errore di Padoin che regala il trofeo, giocato per l'occasione a Doha, Qatar, ai partenopei. Juventus sconfitta si diceva, ma con onore: a 2 minuti dal 120esimo pareggiava Higuain una partita che per i napoletani si era messa da subito nel peggiore dei modi, sempre a rincorrere, anche dopo i supplementari. Ma ai tiri dal dischetto, dopo 2 match point sprecati da Chiellini e Pereyra Padoin sbaglia il penalty decisvo.

Il match - La partita inizia bene per i bianconeri che passano in vantaggio con Carlos Tevez: Albiol e Koulibaly si scontrano cercando di colpire di testa, il pallone arriva all'argentino, che solo davanti a Rafael non sbaglia. Occasionissima per i partenopei undici minuti più tardi, il pallone arriva ad Hamsik che conclude di sinistro. Palla deviata da Chiellini che finisce dritta sul palo. La ripresa inizia a ritmi piuttosto bassi, c'è una bella punizione di Andrea Pirlo, ma la palla viene deviata dalla barriera e finisce in corner. Un altro palo del Napoli al 60esimo: Higuaín supera Buffon in pallonetto con un tocco leggero ma la palla colpisce il montante. Al 68esimo c'e il pareggio degli azzurri: cross dalla sinistra di de Guzmán che Gonzalo Higuaín, da solo in mezzo all'area, di testa supera Buffon. 

I supplementari - Primo tempo supplementare di studio e con una Juventus in pressione, nei secondi quindici minuti i torniesi si sbloccano: prodezza di Carlos Tevez che gira al limite dell'area e calcia rasoterra nell'angolino basso, Rafael non può nulla. Quando ormai sembra fatta al 118esimo una mischia in area di rigore bianconera è favorevole agli azzurri: zampata vincente in caduta di Higuaín ed è 2 a 2. Ai calci di rigore, dopo un eterna serie ad oltranza i bianconeri sprecano troppo e Rafael, che fino a quel momento non aveva indovinato un angolo para con bravura il penalty dello juventino Padoin. Napoli fa festa, è suo l'ultimo trofeo del 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    23 Dicembre 2014 - 14:02

    Penso che se il Napoli all'inizio non avesse fatto quelle stupidata del retropassaggio di testa, dove poi i difensori hanno fatto la peggior figura dando strada libera a Tevez, ecco, per la Juve sarebbe stata più dura, e non so se si sarebbe arrivati ai supplementari

    Report

    Rispondi

blog