Cerca

Il posticipo

Serie A, Juventus-Inter finisce 1-1: gol di Tevez e Icardi, emozioni a Torino

Serie A, Juventus-Inter finisce 1-1: gol di Tevez e Icardi, emozioni a Torino

La Juventus scappa, l'Inter la riprende. Nel posticipo della 17esima giornata di Serie A, allo Juventus Stadium va in scena una sfida a nervi tesi, emozionante e ben giocata. E alla fine gode la Roma di Rudi Garcia, vincitrice tra le polemiche a Udine e ora a -1 dalla squadra di Allegri.

 




 

Tevez, poi Icardi - Una partita a due facce. Il primo tempo è praticamente tutto di marca bianconera con inizio da incubo per la difesa di Mancini: Vidal si libera con un tacco volante in area e mette in mezzo per Tevez, che da due passi infila in rete in spaccata. L'Inter prova a reagire con Kovacic e Hernanes, ma manca precisione e soprattutto trema quando la Juve si affaccia dalle parti di Handanovic. La magia che potrebbe chiudere la serata, al 35', è di Pogba: elastico tra due difensori in piena area e destro che sbatte sul corpo di Handanovic in disperata uscita. Sembra tutto facile, ma nella ripresa l'Inter sale di tono. Al 54' entra Podolski, Mancini rischia il tutto per tutto e al 64' arriva il pareggio di Icardi, bravissimo nel tagliare alle spalle di Chiellini, raccogliere il filtrante di Guarin e battere Buffon con un letale destro rasoterra. Inizia un'altra gara, con la Juve che si butta in avanti alla ricerca del gol-vittoria per tornare a +3 sulla Roma seconda. Punizione dal limite, Pirlo sta già esultando ma Handanovic si supera e spedisce in corner. Poi però è l'Inter a far paura agli uomini di Allegri: Icardi si divora il 2-1 spedendo fuori un cross basso di Podolski, poi all'83' ancora l'argentino spreca un buon contropiede tirando alle stelle. Il neo-entrato Osvaldo, liberissimo e ignorato, impazzisce di rabbia: i compagni devono trattenerlo. Finale con espulsione di Kovacic e grandi mischie nell'area nerazzurra.

La classifica - Juventus 40 punti; Roma 39; Lazio 30; Napoli, Sampdoria e Genoa 27; Milan e Palermo 25; Fiorentina 24; Sassuolo 23; Udinese 22 e Inter 22; Empoli, Torino e Verona 18; Chievo 17; Atalanta 16; Cagliari 12; Cesena e Parma 9.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • debant

    07 Gennaio 2015 - 17:05

    Ma qualche parola sui rigori negati alla Juve si poteva sprecarla. O no? Non bastano i regali alla Roam, ora si penalizza anche la Juve. Se così si vuole nei palazzi bene. C'é chi ne fa una ragione di Stato e twitta felice, mentre dovrebbe pensare ai problemi seri del Paese. O forse così fa dimenticare Roma Capitale?. In ogni caso coraggio, ditelo che mancano i rigori

    Report

    Rispondi

blog