Cerca

24ma giornata

Juventus vince 2-1 contro l'Atalanta salvata da Pirlo e Llorente

Juventus vince 2-1 contro l'Atalanta salvata da Pirlo e Llorente

La zuccata di Migliaccio ha illuso l’Atalanta, ma ha anche svegliato una Juventus fino a quel momento assente e l’ha spinta a chiudere 2-1 l’incontro nell’anticipo della 24ma giornata di campionato. Ci è voluta la zampata di Llorente nata da una mischia e il bolide di Pirlo da più di 20 metri perché la squadra di Allegri non inciampasse allo Juventus Stadium. Ora i bianconeri sono momentaneamente a dieci punti sulla Roma seconda.

Da zero a 10: un voto alla stagione della Juve
Il sondaggio di Liberoquotidiano.it

La gara - I bergamaschi sono entrati carichi a molla con Denis unica punta (infortunati Biava e Moralez, tre squalificati Carmona, Pinilla e Benalouane). Il tecnico Colantuono ha saputo caricare al meglio i suoi e si è forse fatto trasportare troppo quando al 29’ è stato espulso per proteste. Meno brillante la Juve sin dalle prime battute, Allegri rischia il diffidato Pogba e fa riposare Morata, Evra e Lichtsteiner, entrato poi al posto del francese. I bianconeri soffrono da subito, non alzano mai il ritmo e pagano caro con il primo tiro in porta dei bergamaschi. Emanuelson si guadagna un corner che batte lui stesso per trovare la testa di Migliaccio, palo rete e 1-0 al 25’. A quel punto Buffon prova a svegliare i suoi e bisognerà aspettare il 38’ perché Llorente trovi il gol, dopo una mischia furibonda a due passi dalla porta con Tevez in sospetto fuorigioco. Il capolavoro è al 45' di Pirlo con un destro da 25 metri che si infila tra il palo e Sportiello, che comunque può uscire a testa alta da un incontro che lo ha visto decisivo in diversi interventi, su Pogba e Caceres. Al 12’ della ripresa la Juve può recriminare anche un rigore negato, in casa propria, per il fallo di Cigarini su Marchisio in area. Allegri decide poi di risparmiare Pogba e passa alla difesa a tre. Gli ospiti frenano di minuto in minuto e per la Juve non si ripresenta l’incubo Cesena che ha strappato il pareggio in chiusura di gara.