Cerca

Andata ottavi

Europa League, lo Zenit stende il Torino: Witsel e Criscito firmano il 2-0

Europa League, lo Zenit stende il Torino: Witsel e Criscito firmano il 2-0

Niente miracolo stile Bilbao. A San Pietroburgo il Torino perde 2-0 contro i russi dello Zenit nell'andata degli ottavi di Europa League e ora servirà un mezzo miracolo nel ritorno in casa per ribaltare la situazione. I granata, troppo timorosi sin dalle prime battute, pagano il fatto di essere rimasti in dieci prima della mezz'ora di gioco per l'espulsione di Benassi per doppia ammonizione, ma la squadra allenata dal portoghese Villas Boas (che alla vigilia ha confessato di aver studiato per anni il collega torinista Ventura) si è dimostrata nettamente superiore. Occasione iniziale per Rondon poi vantaggio al 38' con Witsel dopo la respinta di Padelli su Shatov e pasticcio di capitan Glik. Al 6' della ripresa è ancora bravo Padelli a respingere di piede un tiro del brasiliano Hulk ma due minuti più tardi è l'azzurro Criscito (ex juventino) a firmare il 2-0 definitivo ancora con un tap-in dopo il palo di Hulk. I torinesi non riescono a reagire e a creare pericoli alla porta di Lodygin, il pallino del match rimane sempre in mano ai russi che sfiorano il tris, al 33' con Witsel in acrobazia. Nei minuti di recupero ultimo sussulto granata con Maxi Lopez che serve con un delizioso colpo di tacco Farnerud: lo svedese si coordina ma il suo tiro è impreciso e la palla termina sul fondo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog