Cerca

A La Zanzara su Radio24

Il supertifoso Salvini: "Inzaghi va cacciato". Poi spara a zero su Balotelli

Il supertifoso Salvini: "Inzaghi va cacciato". Poi spara a zero su Balotelli

"Va cacciato, ero il suo primo tifoso e quando è arrivato in panchina ho stappato lo spumante. Ma adesso la squadra è penosa, imbarazzante. E anche lui non lo vedo tanto presente». Così il leader della Lega Nord Matteo Salvini, supertifoso del Milan, a proposito del tecnico dei rossoneri Filippo Inzaghi. Salvini, parlando ai microfoni de La Zanzara su Radio24, è tornato poi sulla vicenda Muntari. "Mio figlio giocava meglio di lui l’altra sera. Coi milioni di euro che prende è uno che in campo lavora male. Gli immigrati inseriti e che lavorano bene sono benvenuti. Fosse per me tornerei subito a tre stranieri, quando c’erano Gullit, Van Basten e Rijkaard".

Infine una battuta su Mario Balotelli, che ha preso le difese dell’ex compagno di squadra attaccando Salvini attraverso i social. "Un genio, faccia le primarie poi vediamo se fa politica meglio di me. Non è un modello di vita, è un maleducato, gli invidio solo i soldi", ha concluso il leader della Lega Nord.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    13 Marzo 2015 - 19:07

    Ben detto Salvini.

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    13 Marzo 2015 - 18:06

    Salvini potrebbe utilmente pensare a gestire il suo partito, anziché immischiarsi anche degli affari del Milan...

    Report

    Rispondi

blog