Cerca

Nazionale, Eder salva l'Italia contro la Bulgaria finisce 2-2

Nazionale, Eder salva l'Italia contro la Bulgaria finisce 2-2

Strappa un pareggio a Sofia una Nazionale italiana sprecona e sciupona. E a evitare la figuraccia ci pensa l'oriundo Eder che trova la seconda rete azzurra dopo aver passato tutto il secondo tempo in svantaggio, ma sempre in attacco. A fine partita la faccia nerissima del ct Antonio Conte dice più di mille discorsi: "Per le occasioni create meritavamo la vittoria su un campo storicamente non semplice - ha detto ai microfoni di Raisport - A me la squadra è piaciuta sotto ogni punto di vista, abbiamo raccolto il minimo ma sono comunque soddisfatto". La maschera di ghiaccio del tecnico non cambia quando il discorso passa alle polemiche sull'infortunio di Claudio Marchisio: "No - ha risposto lapidario - fate voi le vostre considerazioni". In conferenza stampa ha poi detto: "Nella vita ho sempre lavorato, l'unica cosa che chiedo è che mi si lasci in pace. Mi faccio scivolare tutto, ma non le affermazioni subdole: io ho una memoria da elefante".

I gol - L'Italia sembrava essere partita con il piede giusto quando al 3' su cross dalla sinistra di Antonelli, c'è Minev a intercettare al centro in anticipo su Zaza con il rimpallo che beffa il bulgaro mandando la palla in rete. Si arriva all'11' per il pareggio della Bulgaria con una palla in verticale sulla quale Bonucci buca letteralmente l'anticipo, Popov frega tutti e si porta avanti per pochi metri facendo partire un destro preciso sul palo più lontano, 1-1. Sei minuti dopo è ancora la Bulgaria a dettare i tempi, la difesa azzurra si fa prendere controtempo sul passaggio filtrante di Popov su cui Milanov crossa per la testa di Mitzanski: è il 2-1. Nella ripresa si gioca solo contro la porta dei padroni di casa, con gli azzurri che sprecano l'impossibile con Immobile - c'è anche una traversa di Popov - e Gabbiadini. Al 37' Chiellini appoggia in profondità, Eder spalle alla porta stoppa si gira fa un passo e piazza il destro a giro sul palo lontano con un colpo di biliardo dei suoi. 2-2 che non si sblocca neanche nei 4' di recupero.

Girone H - Goleada in casa della Croazia contro la Norvegia. Finisce 5-1 per i biancorossi con i gol di: Brosovic, Perisic, Olic, Schildenfeld e Pranjic. Gol della bandiera norvegese invece per Samuelsen. Vince anche l'Azerbaigian con Malta (2-0), con i gol di Huseynov e Nazarov. La classifica: Croazia 13 pt, Italia 11, Norvegia 9, Bulgaria 5, Azerbaigian 3, Malta 1. Il 12 giugno si giocherà il prossimo turno, l'Italia potrà puntare al primo posto del girone nello scontro proprio contro la Croazia. La Bulgaria andrà invece a Malta e la Norvegia ospiterà l'Azeirbagian.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    29 Marzo 2015 - 10:10

    Sarebbe il caso di cominciare a chiedere a magnifico duo Tavecchio/Lotito ragione di questi continui disastri. Ma, già, se i dirigenti incapaci fossero chiamati a rispondere dei loro errori, noi, come paese, non saremmo ridotti così! Prendiamo atto che, ormai, nn siamo più neanche una repubblica fondata sul pallone!

    Report

    Rispondi

  • frateindovino

    29 Marzo 2015 - 07:07

    Ci pensa uno straniero a salvare l'Italia.................sarebbe stato meglio perdere

    Report

    Rispondi

blog