Cerca

Dissidio irrisolvibile

Ferrari, duello tra Sergio Marchionne e Luca Cordero di Montezemolo: "La vittoria di Sebastian Vettel? Merito mio". "No, merito mio"

Ferrari, duello tra Sergio Marchionne e Luca Cordero di Montezemolo: "La vittoria di Sebastian Vettel? Merito mio". "No, merito mio"

Ci eravamo tanto odiati. E continuiamo a farlo. Il dissidio in salsa ferrarista tra l'ex presidente Luca Cordero di Montezemolo e il suo successore Sergio Marchionne si arricchisce di un nuovo appassionante capitolo. Tutto nasce dopo l'inaspettato trionfo del Cavallino in Malesia: una vittoria da lacrime firmata da Sebastian Vettel, dal nuovo pilota della nuova era firmata Marchionne-Arrivabene. E dopo la vittoria le parole del manager italocanadese non si fanno attendere: "Complimenti a Seb e Kimi per una gara sensazionale. Sono felice per tutti i tifosi che aspettavano da troppo tempo una giornata così. Forza Ferrari... Quello che abbiamo visto - prosegue Marchionne - è il risultato dell'incredibile lavoro degli ultimi mesi, lavoro fatto in silenzio e con umiltà come fa una grande squadra". Marchionne, insomma, insiste su quegli "ultimi mesi" in cui Montez aveva lasciato la presidenza del Cavallino; gli ultimi mesi in cui Marchionne ha avvicendato parecchie pedine fondamentali nell'organigramma della squadra di Maranello. Merito suo, insomma, secondo Marchionne.

Montez non ci sta... - Peccato però che a stretto giro di posta arrivi la replica di un avvelenato Montezemolo: "La gioia è tale che voglio condividerla non solo con i tifosi, ma con tutti gli uomini e le donne di Maranello che dal febbraio scorso hanno lavorato per riportarla al livello che le spetta... Forse c'è stato anche qualche piccolo errore Mercedes, ma ciò non toglie che la Rossa è stata grandissima e io ne sono felice perché questa vittoria è un premio a chi nel 2014 ha progettato e sviluppato macchina e motore e per chi, in seguito, ha preso le redini in mano perfezionandola e migliorando l'organizzazione. I risultati si sono visti. Mi riempie di gioia vedere questa bella continuità tra chi ha progettato la vettura e chi l'ha sviluppata", conclude. Parole, quelle di Montezemolo, altrettanto chiare: "Un premio a chi nel 2014...". E ancora: "Bella continuità". Come a dire: la Ferrari vince, e il merito è mio. O al massimo di entrambi. Di certo non solo di Marchionne. Ci eravamo tanto odiati e continuiamo a farlo, dunque. E Montezemolo e Marchionne continuano a farlo pure su Vettel. Il primo spiega: "L'ho chiamato prima io". Sergio replica: "No, l'ho voluto io". Un dissidio irrisolvibile, insomma...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kingapache

    01 Aprile 2015 - 07:07

    Ma come! A gennaio 2014 veniva presentata la macchina che doveva Vincere il mondiale di F1. A febbraio 2014 sicuramente lavoravano sulla macchina dopo la deludente prestazione nelle prove ufficiali insieme a tutte le altre macchine. A marzo 2014 inizia il campionato di F1. Mi sembra INVEROSIMILE che da febbraio 2014 studiassero la macchina del 2015. Quindi non puo' essere merito di Montezemolo.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    30 Marzo 2015 - 23:11

    Ecco, Montezemolo poteva anche starsene zitto perché se fosse stato per lui avremmo ancora Alonso come pilota. Il tempo è passato, ora ci voleva la svolta che Marchionne ha portato (non ci credevo) svolta di uomini, cambiati tantissimi, e di idee, oltre che di pilota.

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    30 Marzo 2015 - 18:06

    Se fosse merito di Montezemolo, perché l'incapace ha aspettato così tanto per far tornare vincente la Ferrari? Ma che è masochista? incapace, senza di lui sono tornati subito competitivi.

    Report

    Rispondi

    • woody54

      30 Marzo 2015 - 18:06

      Anna 17 Ma perché continui a parlare di cose che non conosci??? Montezemolo ha vinto moltissimo con la Ferrari, e tu lo chiami incapace?? Povera rimbambita, studia prima di postare cazzate.

      Report

      Rispondi

  • EhEhEh

    30 Marzo 2015 - 18:06

    Il dato di fatto e' che Marchionne a cambiato ttti gli uomini di Montezemolo...chiaro chi ha ragione Marchionne!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog