Cerca

Uefa, pioggia di euro sui club che partecipano alla Champions

Uefa, pioggia di euro sui club che partecipano alla Champions

Una pioggia di euro per i club di calcio arriverà a partire dalle prossime edizioni di Champions ed Europa League. Oggi la Uefa e European Club Association (ECA) hanno annunciato il sistema di distribuzione finanziaria dettagliato nelle competizioni per club nel ciclo 2015-18. I premi per le squadre partecipanti e quelli a titolo di solidarietà aumentano nettamente rispetto al ciclo 2012-2015. La Uefa ha adottato un nuovo sistema di distribuzione. Per la prima volta, tutte le somme relative alle due competizioni verranno centralizzate, con un rapporto di distribuzione tra Uefa Champions League e Uefa Europa League fissato a 3.3:1. Durante il ciclo 2012-15, nel quale le somme erano separate e non suddivise con un rapporto fisso, le partecipanti alla Uefa Europa League hanno ricevuto circa 1 euro ogni 4.3 euro destinati alle squadre di Uefa Champions League. «La Uefa è contenta del nuovo sistema di distribuzione perché favorisce un sostanzioso aumento non solo delle cifre ricevute dai club che partecipano alla Uefa Champions League e alla Uefa Europa League, ma anche del principio di solidarietà Uefa. In altre parole, i premi di solidarietà distribuiti ai club aumenteranno ancora di più - ha commentato il segretario generale Uefa, Gianni Infantino -. Con questi criteri, il nuovo sistema diventa più vantaggioso per tutti, specialmente per i club che non raggiungono la fase a gironi delle competizioni UEFA. È un esempio perfetto della corretta implementazione del principio di solidarietà, una componente essenziale dei valori della Uefa».

I premi - In Champions League, le squadre che disputano gli ottavi di finale riceveranno 5.5 milioni di euro ciascuna. Le partecipanti ai quarti riceveranno 6 milioni di euro, mentre le semifinaliste riceveranno 7 milioni di euro ciascuna. La vincitrice della Uefa Champions League riceverà 15 milioni di euro, mentre alla seconda classificata andranno 10.5 milioni di euro (comprese le quote relative alla vendita dei biglietti). Pertanto, un club può ricevere al massimo 54.5 milioni di euro, senza contare i premi per gli spareggi e le quote di mercato. In Europa League, per ogni stagione del ciclo 2015-18, la somma totale disponibile per le squadre partecipanti (dalla fase a gironi in avanti) sarà di 381 milioni di euro, rispetto ai 233 milioni del ciclo 2012-15: si tratta di un sostanzioso aumento di circa il 65%. Tale importo verrà distribuito ai club partecipanti con un rapporto di 60:40 tra quote fisse e quote di mercato, come già accadeva nel ciclo 2012-15. Quote fisse (228,6 milioni di euro). 

Bonus - Ciascuna delle 32 squadre che partecipano alla fase a gironi riceverà 2.4 milioni di euro. Inoltre, sono previsti bonus a seconda dei risultati: 360.000 euro per ogni vittoria e 120.000 euro per ogni pareggio nella fase a gironi. Le vincitrici dei gironi riceveranno un bonus qualificazione di 500.000 euro, mentre alle seconde classificate andranno 250.000 euro. Le squadre che disputano i sedicesimi di finale riceveranno 500.000 euro ciascuna. Le partecipanti agli ottavi riceveranno 750.000 euro, mentre le partecipanti ai quarti riceveranno 1 milione di euro e le semifinaliste 1,5 milioni di euro. La vincitrice della UEFA Europa League riceverà 6,5 milioni di euro, mentre alla seconda andranno 3,5 milioni di euro (comprese le quote relative alla vendita dei biglietti). Pertanto, un club può ricevere al massimo 15.31 milioni di euro, senza contare i premi per gli spareggi e le quote di mercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog