Cerca

Futuro neroazzurro

Inter, Moratti pensa di riprendersi la squadra. L'aiuteranno due big

Inter, Moratti pensa di riprendersi la squadra. L'aiuteranno due big

Non c'è due senza tre. Massimo Moratti, che lo scorso ottobre aveva deciso di rinunciare alla carica di presidente onorario, starebbe pensando di riprendersi l'Inter consegnata nel 2013 nelle mani dell'imprenditore indonesiano Erick Thohir. Secondo la Gazzetta dello Sport, l'ex presidente neroazzurro, anche alla luce di un possibile ripensamento dello stesso Thohir, vorrebbe gettarsi in questa avventura, la terza di "famiglia", forte dell'appoggio di due importanti amici Marco Tronchetti Provera e Ernesto Pellegrini, l'uomo che gli vendette la squadra nel 1995 e che ha detenuto in maggioranza sino al 2013. I soldi? L'idea è quella di un un azionariato popolare e fondi stranieri.

Il mercato - Il tutto, spiega Affari Italiani, mentre si tratta con il Manchester City per assicurare a Roberto Mancini due fuoriclasse per la prossima stagione: la mezzapunta ex viola Jovetic e il 32enne mediano Touré che sembrano molto ben predisposti al corteggiamento interista. Quanto a Mauro Icardi la trattativa di rinnovo con è in fase di stallo, ma la volontà è di convincere il giocatore a firmare sino al 2018, aumentadogli lo stipendio rispetto al milione che prende oggi.

La smentita - "Riprendere l’Inter? Nulla è vero, sostengo Erick Thohir e spero che faccia bene. Ci sono i presupposti perché si sta sacrificando moltissimo". Massimo Moratti risponde così al retroscena della Gazzetta dello Sport. "Mi può mancare l’Inter come tifoso", puntualizza l'ex presidente, "vorrei avere più soddisfazioni, credo come Thohir, ma non esiste alcuna
possibilità di riprendere la società".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog