Cerca

Giudizio abbreviato

Finale Coppa Italia 2014, Genny la Carogna condannato a 2 anni di carcere

Finale Coppa Italia 2014, Genny la Carogna condannato a 2 anni di carcere

Due anni e due mesi di reclusione, senza la sospensione condizionale: è la condanna che il gup Giulia Proto ha inflitto, al termine del giudizio abbreviato, a Gennaro De Tommaso, il capo tifoso del Napoli più conosciuto come Genny la carogna, in relazione ai disordini avvenuti fuori e dentro lo stadio Olimpico, il 3 maggio scorso, prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina.





A cavalcioni - De Tommaso, assistito dagli avvocati Lorenzo Contucci e Giovanna Castellano, è stato riconosciuto responsabile del reato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale per aver cercato di fronteggiare il cordone delle forze dell'ordine che presidiavano il percorso assegnato ai tifosi partenopei fino all'impianto sportivo e della violazione della normativa sugli stadi per essersi seduto a cavalcioni sulla cancellata della Curva Nord. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • etano

    30 Aprile 2015 - 09:09

    Prima di associarlo al carcere dovrebbero farlo sostare in una stanza dove due massicci body guards gli insegnino la buona educazione mettendogli un sacco in testa e massacrandolo di botte scientificamente senza lasciare segni o ecchimosi altrimenti diventerebbe un martire. Poi verrà tradotto cristianamente in carcere, scommettiamo che si calma subito?

    Report

    Rispondi

  • ego1

    30 Aprile 2015 - 08:08

    Troppo pochi!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    29 Aprile 2015 - 20:08

    Se i giudici aspettavano ancora un po' il Gigi Carogna andava in pensione.

    Report

    Rispondi

  • Amos59

    29 Aprile 2015 - 16:04

    Sfrontatezza, strafottenza e arroganza. Punite!!! Almeno questi perderanno il vizio di istigare alla rissa. Brava il magistrato

    Report

    Rispondi

blog