Cerca

Ciack si gira

Usain Bolt: "Prima delle Olimpiadi di Rio debutto come attore"

Usain Bolt: "Prima delle Olimpiadi di Rio debutto come attore"

Usain Bolt, l’uomo più veloce del mondo, farà il suo debutto anche sul grande schermo in un film documentario sulla sua storia e sulla strada verso le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 dove punta a vincere altre tre medaglie d’oro. Il film è prodotto da Fulwell 73 - diretto dai pluripremiati registi Gabe e Ben Turner e prodotto da Leo Pearlman - il team che sta dietro ad alcuni dei documentari di maggior successo degli ultimi tempi come ’Class of 92’ e ’One Direction: This is Us’. Produttore Esecutivo del progetto è la Doyen Group.
"Sono entusiasta di iniziare a lavorare su questo progetto. Quando ho incontrato Gabe e Ben e li ho sentiti parlare dei loro lavori precedenti mi sono sembrate le persone giuste per raccontare la mia storia e 'catturare' il mio viaggio verso Rio 2016. Sarà molto divertente", ha detto Usain Bolt. Le riprese del film inizieranno a maggio 2015 in Giamaica e seguiranno la vita dell’uomo più veloce del mondo i suoi allenamenti e la sua preparazione, nel tentativo di conquistare un tris senza precedenti di medaglie d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, dopo Pechino 2008 e Londra 2012. Le riprese si svolgeranno anche a Rio de Janeiro, in Inghilterra, negli Stati Uniti e in varie località Europee.

Verso l'addio - "Dopo aver esplorato le dinamiche dei fratelli e dei compagni di squadra nei nostri film precedenti, questa volta Ben ed io abbiamo avuto un vero interesse nel guardare la vita di un atleta che gareggia in uno sport individuale. Quando si è presentata l’occasione di farlo  con il più grande atleta di tutti i tempi, abbiamo colto al volo l’occasione. Il viaggio di Usain sul prossimo anno e su quello che realizzerà a Rio, definirà la sua eredità e ridefinirà quello che è possibile fare nel suo sport. Non vedo l’ora di stare con lui in ogni fase di questo viaggio", ha sottolineato Gabe Turner. Le riprese includeranno un raro spaccato della preparazione di Usain per le Olimpiadi e viaggeranno attraverso il suo auto-annunciato ritiro nel 2017. Guarderanno indietro, analizzando la sua straordinaria carriera e i successi fino ad oggi ottenuti, cercando di esplorare quello che rende un grande atleta, il più grande di sempre.
L’uscita globale e teatrale nelle sale è una seconda collaborazione tra Fulwell 73 e Doyen Group, dopo l’incredibile successo di ’Class of 92’. Doyen è una delle agenzie leader e società di investimento nello sport e nell’intrattenimento che collabora e lavora al fianco di alcuni dei più grandi nomi dello sport come David Beckham, Neymar, Boris Becker, Xavi e molti altri. "Usain Bolt è una delle figure veramente iconiche di tutti i tempi, ma non ci sono film che mettono in luce il suo genio. Insieme a Fulwell abbiamo sentito che era il momento giusto per raccontare la sua incredibile storia, mentre Usain tenta la più grande impresa mai raggiunta da un atleta, vincere tre medaglie d’oro consecutive nei 100m, 200m e nella staffetta 4x100m, in tre Olimpiadi consecutive", ha spiegato Simon Oliveira, MD di Doyen Global.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog